Gervinho contro la Roma: “Che errore mandare via Garcia! E io me ne sono andato”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

garcia-gervinho

Campionato al via in Cina e Gervinho è pronto a ritornare in pista. Ma prima l’attaccante ivoriano vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa. E lo fa parlando dalle prestigiose colonne dell‘Equipe. Gervinho, in una lunga intervista pubblicata oggi, attacca la Roma e spiega il motivo del suo addio: “L’esonero di Garcia ha fatto precipitare le cose. Non volevo più stare lì. E poi non voglio mentire: il contratto che mi hanno offerto era davvero vantaggioso per me ”. Otto milioni più bonus, ecco la cifra che ha convinto Gervinho ad abbandonare la Roma e andare in Cina a neanche 29 anni. Gervinho sembra entusiasta della nuova destinazione: “Il progetto è interessante, l’Heibei vuole crescere, qui è tutto magnifico e mi sto ambientando molto bene. Sono felice della scelta fatta e non mi sono assolutamente pentito. Non vedo l’ora di iniziare”.

Poi Gervinho entra nel dettaglio del suo ..malessere romano: “La Roma mi ha deluso quando ha cacciato Garcia. Secondo me, non c’erano motivi per cui non potesse finire la stagione. Nonostante tutto quello che si è detto a Roma, la squadra non era così male. Era ancora ben piazzata per arrivare a qualcosa di importante. Rudi, per me, è più di un allenatore, è quasi un padre. Non dimenticherò mai che è stato lui a battersi per farmi venire a Roma. Sarei potuto restare dopo la sua partenza, il club voleva tenermi, ma ho detto no ai dirigenti della Roma, perchè avevo bisogno di stare bene anche nella testa e a Roma non lo ero più. Per me, quando hanno messo fine al contratto di Garcia, lo hanno fatto anche con il mio. Non mi andava più di continuare a stare nella Roma”.

Fine della storia Roma-Gervinho. Sorprende davvero molto che un giocatore di livello e quello che dovrebbe essere un professionista, decida in poche ore di abbandonare una squadra nel bel mezzo di una stagione, per il semplice fatto che un allenatore (sia pur da lui stimato) sia stato esonerato. Ma tant’è, questo è Gervinho, e la sua decisione va rispettata. La Roma, dal canto suo, tira un sospiro di sollievo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Comunicato del Napoli: "Nessuna lite tra Gattuso e calciatori"