Inter, Icardi out, ma è davvero un problema per Mancini?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

24-10-15 Palermo : Palermo - inter Campionato  Serie A tim 2014-15 Nella foto: mauro icardi dopo la sostituzione con roberto mancini GIUSEPPE SERGI/AG ALDO LIVERANI SAS

Nell’anticipo serale della 30esima giornata di Serie A l’Inter di Roberto Mancini sarà protagonista all’Olimpico di Roma contro i giallorossi di Luciano Spalletti, forse la squadra più in forma del campionato, dato che i capitolini vengono da 8 vittorie consecutive in campionato. ICARDI OUT.Mancini dovrò fare a meno di Mauro Icardi, fermo per una ventina di giorni a causa di un problema al ginocchio che lo ha costretto a uscire nel match vinto contro il Bologna. Icardi tornerà ad allenarsi dopo la sosta pasquale, ma ad Appiano Gentile ci si interroga su quanto davvero possa pesare l’assenza del capitano argentino dell’Inter contro la Roma. MEGLIO SENZA MAURITO. I nerazzurri infatti in questa stagione in più di un’occasione hanno giocato grandi partite dovendo fare a meno di Icardi, che resta comunque il miglior realizzatore della stagione nerazzurra. Già al San Paolo contro il Napoli una volta uscito Icardi l’Inter giocò un grande secondo tempo, andando vicino nel finale ad un clamoroso pareggio. Anche nel derby di fine gennaio contro il Milan Mancini escluse Icardi dalla formazione iniziale, poi il suo ingresso in campo non fu fortunato, in quanto lui stesso sbagliò il rigore del possibile pareggio e poi i nerazzurri, sbilanciati in avanti, subirono altre due reti dai rossoneri. Arrivando a tempi più recenti, Icardi è rimasto in panchina anche nella spettacolare partita di Coppa Italia giocata contro la Juventus a San Siro, l’Inter è stata sì eliminata ai rigori dai bianconeri di Allegri ma ha giocato forse la miglior partita della stagione, sfruttando l’estro e la velocità di Perisic, Ljiaic e Eder. Nelle partite in cui l’Inter ha di fronte squadre che lasciano qualche spazio, i nerazzurri si esprimono meglio senza un punti di riferimento fisso in vanti, che invece si rende necessario quando ci si trova davanti a difese chiuse a riccio nei propri 16 metri. ANCHE PALACIO E JOVETIC FUORI.  Oltre a Icardi con la Roma mancheranno Palacio, per squalifica, e Jovetic, ormai scomparso da tempo dai radar nerazzurri, quindi Mancini non ha grosse alternative ai tre scattisti Perisic – Ljiaic – Eder per mettere in difficoltà la Roma.
VIETATO SBAGLIARE. Roma – Inter è un match di vitale importanza soprattutto per i nerazzurri che, a meno 5 dai  giallorossi, non possono assolutamente permettersi di perdere ulteriore contatto dalla zona Chapions League. Mancini sa che un’ importante fetta di futuro sarà in palio sabato sera all’Olimpico, lo farà senza il suo giovane capitano, ma le altre frecce al suo arco sembrano, al momento, più avvelenate di quella con la maglia numero 9.

  •   
  •  
  •  
  •