Inter – Juve, ancora tu?

Pubblicato il autore: Antonio Orlando Segui

Ancora Inter-Juventus, ancora derby d’Italia, ancora Mancini contro Allegri. Stasera San Siro ospiterà nuovamente la sfida infinita tra i due club che si incontrano per la quarta volta in stagione e per la seconda volta in tre giorni. Questa volta la posta in palio è l’accesso alla finale di Coppa Italia. A guardare il big match da casa c’è il Milan che ieri si è assicurato il biglietto per la finale all’Olimpico di Roma contro l’Alessandria. Tutto facile per i rossoneri che hanno superato gli avversari con un sonoro 5-0.  Agli uomini di Mancini, invece, serve un impresa. Si, perché l’andata finì 3-0 per gli uomini di Allegri che grazie alla doppietta di Morata e alla rete di Dybala hanno già ipotecato il passaggio del turno. Ma nulla è certo.

Dov’eravamo rimasti? La Juve proprio domenica scorsa ha superato l’Inter per due reti a zero grazie alla firma di Bonucci e ancora di Morata. L’Inter ancora una volta non è riuscita a impensierire Buffon che ha aumentato i minuti di imbattibilità fra i pali. Nel girone d’andata di campionato, invece, la prima sfida tra Juve e Inter è terminata 0-0 in un match che ha regalato poche emozioni. Pertanto possiamo constatare che nell’arco dell’intera stagione gli uomini di Mancini sono rimasti a secco dal punto di vista dei gol rifilati alla Juve. Non a caso Bonucci e compagni sono la miglior retroguardia del campionato. Questa sera, tuttavia, l’obbiettivo di Mancini non sarà solo quello di provare a ribaltare il risultato dell’andata, ma anche di smorzare le polemiche dei numerosi tifosi che lo hanno messo in discussione dopo le ultime prove deludenti. Chiaramente ci vorrà un’impresa poiché pur segnando 3 reti ai bianconeri e non subendone, l’Inter guadagnerebbe i supplementari e non il passaggio del turno. La Juventus, invece, cerca di ottenere la sua seconda finale consecutiva, dopo quella vinta 2-1 con la Lazio nella scorsa stagione. Andiamo a vedere come affronteranno il match le due squadre.

Leggi anche:  Serie A, Sassuolo Inter dove vederla in tv e streaming

Sul fronte Inter. Mancini è obbligato a schierare la formazioni titolare seppur con qualche variante dovendo rinunciare a qualche assente per infortunio. Tra i pali ci sarà Handanovic favorito a Carrizo.  Medel sembra esser favorito come ruolo di centrale della difesa assieme a Juan Jesus.  Sulle fasce spazio a Santon e Nagatomo. Alex Telles partirà dalla panchina. A centrocampo torna Brozovic che ha recuperato dopo una botta al ginocchio in allenamento e sarà affiancato da Melo e Kondogbia. Davanti un tridente inedito: Ljajic, Perisic ed Eder. Contrattura muscolare per Jovetic che sarà il grande assente.

Sul fronte Juve. Allegri si affida al turnover. Neto fra i pali con Rugani, Bonucci, Padoin e Alex Sandro a sinistra a comporre la difesa. A centrocampo ancora Hernanes in regia, con Sturaro e probabilmente Pereyra. Titolare anche Pogba. Nessun dubbio davanti: Zaza e Morata. Non convocati Mandzukic e Marchisio.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche

Probabili formazioni

Inter (4-3-3): Handanovic; Santon, Medel, Juan Jesus, Nagatomo; Brozovic, Gnoukouri, Kondogbia; Perisic, Ljajic, Eder.
A disp.: Carrizo, Berni, Telles, D’Ambrosio, Della Giovanna, Gyamfi, Melo, Palacio, Icardi, Biabiany, Manaj. All.: Mancini

Juventus (4-3-1-2):
 Neto; Padoin, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Sturaro, Hernanes, Pogba; Pereyra; Morata, Zaza.
A disp.: Buffon, Rubinho, Barzagli, Lichtsteiner, Asamoah, Cuadrado, Khedira, Lemina, Dybala, Favilli. All.: Allegri

Il direttore di gara sarà Andrea Gervasoni della sezione di Mantova coadiuvato da Giallatini e Dobosz, quarto ufficiale Giacomelli.

  •   
  •  
  •  
  •