Juve: Allegri si racconta, “Sto bene qui. Dybala dietro solo a Messi e Ronaldo “

Pubblicato il autore: Emiliano Di Presa Segui

AllegriE’ un Allegri sereno e rilassato quello che si concede al Corriere dello Sport per un’intervista a 360°. Il tecnico della Juve incorona il giovane argentino :”ha il viso da bambino, ma lo sguardo assassino. Tempo due anni e può arrivare al top, appena dietro Ronaldo e Messi. Sono felice che abbia segnato con il Bayern, altrimenti chissà in quanti avrebbero detto che non ha dimensione europea”. Allegri ha parole al miele anche per il partner d’attacco dell’argentino, quel Mario Mandzukic, anch’esso ad inizio stagione criticato da molti :”A volte non capisco come si faccia, lui ha fatto bene ovunque sia andato. Chi ci gioca accanto, gioca bene, è bravo tecnicamente e trascina”. Sulla Prossima finale di Coppa Italia, la seconda consecutiva per la Juve, non succedeva da 56 anni :”E’ un bel risultato, anche perché il cammino è stato duro: abbiamo incrociato Torino, Lazio e Inter“. Allegri ha espresso anche la sua idea sul caso di Francesco Totti e su quanto sia delicato e difficile capire, per un calciatore, smettere di giocare :”L’addio è un dazio che ogni grande calciatore, ogni grande artista, deve pagare. E’ un sacrificio da mettere in conto se si vuole uscire da vincitori, come hanno fatto Mina nella musica e Platini nel calcio. Smettere è dura, se sei stato un campione, ma se trovi la forza è la cosa migliore. Tutto ha un tempo, poi la scelta è soggettiva. In assoluto credo che le società dovrebbero organizzare dei corsi per preparare il post carriera, non è semplice psicologicamente ed essere aiutati è importante”. Non poteva mancare la domanda sul suo futuro e qui il tecnico bianconero rivela un desiderio :”Quando sarà il momento, mi piacerebbe conoscere diverse culture come ha fatto Ancelotti. Ma adesso sto bene alla Juve”. C’è tempo anche per parlare di nazionale, dell’attuale e del prossimo Ct azzurro. Il primo destinato alla panchina del Chelsea :”Farà bene di sicuro”, il secondo è ancora tutto da scoprire e molti vorrebbero inserire proprio Allegri nella lista dei papabili. Ma il tecnico livornese pare avere idee diverse, almeno per il momento :”A fine carriera mi piacerebbe diventare Ct, ma penso di essere ancora giovane”.

Leggi anche:  Probabili formazioni Serie A - 10° Giornata
  •   
  •  
  •  
  •