Juve-Inter del ’98, l’arbitro Ceccarini: “Ho fatto bene a non dare il rigore all’Inter”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

1577762-13948894

Inter-Juve stasera in Coppa Italia. Ma questa sfida, sembra davvero infinita. Una storia fatta di polemiche arbitrali, litigi, ripicche. Ogni volta che ci si avvicina ad una gara tra nerazzurri e bianconeri, non si può non ricordare quel famoso scontro tra Ronaldo e Iuliano, di cui, a distanza di 18 anni, ancora si parla. Oggi il quotidiano Il Tirreno è voluto tornare proprio su quel famoso Juventus-Inter del 26 aprile 1998, con il rigore non assegnato all’Inter di Simoni per presunto fallo di Iuliano su Ronaldo.
La storia della rivalità tra Inter e Juve nasce proprio da quell’episodio, che secondo alcuni decise lo scudetto di quella stagione, tra mille polemiche e astiose diatribe. Il quotidiano toscano ha ospitato le dichiarazioni di Piero Ceccarini, ex arbitro, colui che diresse quella sfida e non concesse l’ormai famoso rigore all’Inter.

Leggi anche:  Probabili formazioni Juventus Ferencvaros, tegola Demiral per Pirlo: gioca Alex Sandro?

Ceccarini, a distanza di 18 anni, si dice ancora certo della bontà della decisione da lui presa quel giorno. Eccolo, l’arbitro livornese, fornire la sua versione dei fatti: “Devo dire che Gigi Simoni mi tira sempre in ballo nelle sue mille interviste, mi attacca e dice cose per il quale potrei anche querelarlo. È patetico e mi fa ridere quando dice che gli ho rovinato la carriera, io non gli ho rovinato proprio niente: la stagione successiva infatti era ancora all’Inter, solo che venne esonerato, certamente non per colpa mia”.

Ma poi Ceccarini entra nel vivo della questione: “Tornassi indietro, non darei quel rigore, neanche sotto tortura. Ho fatto bene a non dare il rigore all’Inter. Dalle immagini televisive, si vede chiaramente che è Ronaldo che va su Iuliano, e non il contrario. Iuliano cade infatti all’indietro, dato che riceve un corpo in corsa. Io ero in campo, a pochi metri. E ricordo tutto. Non mi sono sbagliato. Anzi, mi ricordo che a quelli dell’Inter che protestavano, dissi che nel basket, quello sarebbe stato un fallo di sfondamento. Guardi, le dico un’altra cosa: forse avrei dovuto addirittura fischiare una punizione a favore della Juventus!”

Apriti cielo, per i tifosi dell’Inter questa sembra l’ennesima provocazione. Le parole di Ceccarini hanno invaso siti e blog nerazzurri. Per lui le critiche dei tifosi dell’Inter in queste ore si moltiplicano, anche con toni alquanto accesi.

Leggi anche:  Juventus-Ferencvaros, la moviola del match: ecco tutti gli episodi dubbi

Ricordiamo per la cronaca che quell’incontro terminò 1-0 per la Juve, con un gol di Del Piero al 21′ del primo tempo e che Simoni e il suo vice vennero espulsi dall’arbitro Ceccarini che poi cacciò dal campo anche Ze Elias e concesse un rigore alla Juve, calciato da Del Piero e parato da Pagliuca, scatenando un autentico putiferio in campo così come tra le panchine. Ma il peggio doveva ancora venire, con accuse e invettive che sono durate per anni interi.

Insomma, anche a distanza di molti anni, l’arbitro Ceccarini ribadisce la sua buona fede e il suo operato impeccabile, scagliandosi contro Gigi Simoni e rispedendo al mittente le accuse dell’Inter. Non sarà mai spesa la parola fine per quell’annosa vicenda. Le polemiche continuano. Juve-Inter non potrà mai essere una partita come tutte le altre. Ce lo insegna anche la storia.

  •   
  •  
  •  
  •