Juventus-Sassuolo 1-0: Video e highlights, che Dybala e Buffon ringrazia

Pubblicato il autore: Cosimo Lanzo Segui
paulo dybala, gol dybala, juventus-sassuolo

Paulo Dybala in versione Michael Jordan dopo un gol al Sassuolo

Bastava vincere senza prendere gol e la Juve ci è riuscita nella settimana più importante dell’anno. Basta un gol di Paulo Dybala per regalare una vittoria preziosa per la lotta scudetto e per il clim in vista di Bayern-Juventus. Ora la palla e la pressione passa al Napoli, impegnato domenica sera nella sfida col Palermo del nuovo tecnico Novellino. La partita con il Sassuolo, che all’andata aveva relegato i bianconeri al momento più buio della stagione, sarà ricordata come il passo decisivo per il record di Gigi Buffon. Il portiere bianconero ha superato Dino Zoff nella speciale classifica d’imbattibilità (909 minuti) e ora bastano 4 minuti nel derby per sfilare il record di 929 minuti, che appartiene a Sebastiano Rossi (Milan, stagione 93-94). Ma la vittoria ha senz’altro un protagonista, ovvero il bomber Paulo Dybala.

Leggi anche:  Champions League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata e statistiche

L’argentino è tra i più in forma dei bianconeri. Il gol è una perla e si dedica a entrare nella top di questo campionato. Stop di sinistro dal limite dell’area e tiro a giro che sbatte sul palo e s’infila in rete. Tutto a una velocità d’esecuzione impressionante. Per Dybala è il 14esimo gol in questo campionato. Meglio di lui al momento ha fatto solo il connazionale Gonzalo Higuain, fermo a quota 26. Ma la Juve con il Sassuolo ha dato dimostrazione di grande compattezza nonostante un leggero turn-over. Allegri ha deciso di lasciare a casa Giorgio Chiellini. Un riposo precauzionale in vista della sfida di martedì con il Bayerno Monaco. al suo posto ha giocato Rugani, che ha disputato un’ottima gara anche in fase di proposizione. L’altra pedina lasciata a riposo per circa un’ora di gioco è stata Paul Pogba. Al suo posto Allegri ha deciso di schierare Kwadwo Asamoah.

Leggi anche:  Brasileirão, 23a giornata: Atlético Mineiro al comando, Internacional e Fluminense perdono terreno

Allegri dai questi cambi ha compreso l’importanza della sfida con il Bayern. Per la grande impresa (si parte dal 2-2 di Juve-Bayern) ci vuole la migliore formazione, senza alcun infortunato dell’ultimo momento. Con il Sassuolo i bianconeri sono riusciti a passare in vantaggio al 36′ e questo ha permesso di gestire la gara senza l’urgenza del gol. I bianconeri sia con Asamoah che con Pogba hanno costruito due palle gol importanti senza sfruttarle. Il Sassuolo non ha mai mostrato arrendevolezza. Sansone ha impegnato Buffon in una parata complicata e Cuadrado è riuscito a metter una pezza sul tiro in area del neo entrato Trotta. Nel finale da elogiare il comportamento di Mario Manduzkic, infaticabile nel rincorrere gli  avversari fino alla propria porta. Buona la prova del centrocampo. In ottima condizione Sami Khedira, che si è visto anche in fase offensiva.

Leggi anche:  Maradona, la calciatrice spagnola Paula Dapena non rispetta il minuto di silenzio: "Era uno stupratore"

Il tedesco potrà essere protagonista in questa fase finale di stagione. Un po’ spento Alex Sandro, bravo nella fase difensiva, un po’ meno in quella offensiva. Decisivo invece Juan Cuadrado. Il colombiano è stato l’artefice dell’azione che ha portato in gol Dybala. Tante le sue galoppate sulla fascia, con Peluso in grande difficoltà per l’alta velocità della Vespa di Medellin. Nei neroverdi invece si è sentita l’assenza di Berardi. Bene Sansone, male Falcinelli e Politano. Qui gli highlights di Juventus-Sassuolo 1-0.

  •   
  •  
  •  
  •