Juventus: sospiro di sollievo per Barzagli! Le parole di Sturaro: “Con il Bayern abbiamo capito la nostra forza”

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Grande sospiro di sollievo per la Juventus, solo sovraccarico muscolare e nessuna lesione per il difensore Andrea Barzagli. Gli accertamenti a cui è stato sottoposto il difensore, hanno confermato la diagnosi di sovraccarico del bicipite femorale sinistro, già evidenziata dallo staff medico azzurro.
A Vinovo allenamenti a ranghi ridotti per l’allenatore bianconero Allegri, senza 14 giocatori impegnati con le rispettive Nazionali, molti problemi in vista della gara contro l’Empoli, in programma sabato 2 aprile (20.45).
Ancora lavoro differenziato per Claudio Marchisio, che dovrebbe tornare in campo il 9 aprile contro il Milan a San Siro. Giorgio Chiellini potrebbe invece farcela per la gara contro i toscani. Dybala è atteso a Torino nella tarda serata di oggi. L’entità della lesione muscolare al bicipite femorale, della coscia destra dell’argentino, verrà valutata domani, giorno in cui la squadra tornerà al lavoro, ancora al mattino.

Leggi anche:  Serie A, Sassuolo Inter dove vederla in tv e streaming

Nel pomeriggio è stato intervistato Stefano Sturaro, queste le parole del centrocampista bianconero, che ha risposto a diverse domande.
Sulla gara di Champions contro il Bayern:“A caldo la delusione era ovvia, ma abbiamo raggiunto la consapevolezza della nostra forza, perché se siamo arrivati a competere così con il Bayern, vuol dire che abbiamo raggiunto un livello davvero alto”.

Sulla lotta scudetto
: “All’inizio siamo partito piano vuoi per l’inesperienza di tanti di noi, vuoi perché la squadra era nuova. Con il tempo la condizione fisica è migliorata e siamo usciti fuori, riuscendo in una scalata fantastica e ora certo non vogliamo farci sfuggire lo scudetto. Possiamo arrivarci e sarebbe fantastico perché rimarrebbe nella storia. Il campionato è aperto e potrebbe finire tra due giornate come all’ultima e non dovremo mollare”.

Leggi anche:  Serie A, Benevento-Juventus: probabili formazioni; Ronaldo a riposo, Dybala dal 1'

Sul suo compagno Gianluigi Buffon: “La prima parola che mi viene in mente è leggenda. Ha fatto la storia della Juve e della Nazionale, come lui non c’è nessuno ed è il miglior esempio possibile da seguire”.

Sulla speranza di arrivare in Nazionale: “Do sempre il massimo giorno dopo giorno per arrivare anche alla Nazionale, che rimane un sogno e spero che prima o poi, continuando a lavorare sodo, arrivi la chiamata”.

Per chiudere parla della sua passione per i tatuaggi: “Quando ne faccio uno mi ispiro soprattutto momenti della mia vita che voglio ricordare. Il prossimo che potrei fare? Uno scudetto o una Coppa Italia”.

  •   
  •  
  •  
  •