Lazio, Pioli: “Farò un ampio turn over per poter schierare la squadra più fresca”

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

download
Tempo di conferenza stampa in casa Lazio. Ecco le parole, alla vigilia della sfida contro l’Atalanta, ora allenata dall’ex Edy Reja, del tecnico biancoceleste Stefano Pioli.

Sulla vicinanza della partita di Europa League:

“E’ un impegno importante. La gara di Europa è fondamentale per passare il turno, quindi devo tenere contro della partita di giovedì, ma continuiamo con la nostra volontà di migliorare la nostra posizione in classifica”.

Sulle condizioni della squadra: “So già che scelte farò perché la partita di giovedì è stata molto dispendiosa, ci sono molti acciaccati quindi farò un ampio turn over per poter schierare la squadra più fresca”.

Su Keita prima punta con Candreva e Felipe:Non trovo sbilanciato nulla, mi tengo le possibilità di sfruttare le caratteristiche. Dobbiamo giocare di squadra, lavorare e soffrire insieme in entrambe le fasi di gioco”.

 

Leggi anche:  Champions League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata e statistiche

Sulle condizioni di Cataldi: “Potrebbe giocare, credo che stia come tutti quelli che non vengono scelti. Ha grande volontà e determinazione di dimostrare di essere importante. L’ho cambiato perché pensavo fosse giusto, non deve abbattersi, sono tappe importanti per crescere”.

 

Sugli infortunati che possono essere convocati:Bisevac non ha nessun problema, solo un po’ di stanchezza. Konko insieme a Radu, Basta e Milinkovic sta cercando di capire l’entità degli infortuni”.

Sui cori contro: “Abbiamo l’occasione di dimostrare il nostro valore. Mi sono preso gli applausi quando le cose andavano bene, mi prendo adesso le cose negative visto che i tifosi che vanno allo stadio possono esprimere la loro idea”.

Sull’eventuale riposo di Biglia: “La squadra non sa ancora la formazione, non è corretto dirlo prima a voi. Dobbiamo considerare la partita di giovedì, quella di domani e quella di giovedì prossimo. Considerando che chi ha giocato a Praga ha speso tanto”.

Sulle parole di Biglia: “I risultati stanno dicendo questo, siamo in ritardo in campionato, in Europa League abbiamo avuto continuità. Parliamo di atteggiamenti degli avversari diversi. Facciamo del male a pensare a quello che avremmo potuto fare, mancano 10 partite in campionato, manca l’Europa League, dobbiamo concentrarci su quello che possiamo fare ancora. Poi tireremo le somme, poi non pensate ad altre cose rispetto a quanto successo durante la stagione”.

  •   
  •  
  •  
  •