Le pagelle di Germania-Italia 4-1. Azzurri pallidi, si salva solo il faraone

Pubblicato il autore: Andrea Chiavacci Segui

Risultato live Germania Italia
Come abbiamo già detto in questi giorni Germania-Italia non è mai un’amichevole e sicuramente subire 4 gol dai tedeschi non farà certo dormire sonni tranquilli al C.t. Antonio Conte. I lavori in corso per l’europeo di giugno però non si fermano ovviamente all’Allianz Arena. Certo è che chi si aspettava una bella risposta dal tridente a sorpresa Insigne, Zaza e Bernardeschi è rimasto molto deluso.  In un 3-4-3 sconclusionato il centrocampo non è neppure arrivato a Monaco e anche sugli esterni siamo stati annichiliti dai campioni del mondo. Tra le tante note negative anche l’infortunio di Bonucci. Si salva il nuovo entrato El Sharawy che segna il gol della bandiera e del definitivo 4-1 portando un po’ di verve. Un passo indietro dopo il bel pareggio per 1-1 con la Spagna a Udine. La Germania riscatta la sconfitta con l’Inghilterra. Drexler e Muller devastanti. Bene Rudy ed Hector. La storia insegna che quando ci sono in palio punti o trofei la musica è ben diversa, anche se questa Italia deve farne di strada.

ITALIA
Buffon 5,5: dopo quelli con la Juventus in Champions altri 4 gol subiti all’Allianz Arena ma sui primi 3 nessuna colpa particolare. Stende Rudy provocando il rigore del 4-0. Per lui la presenza numero 156 in azzurro è molto amara anche se quando contava i tedeschi li ha sempre battuti assieme ai suoi compagni.
Darmian 5: parte bene chiudendo su Hummels, poi va in confusione su Draxler. Assieme a Florenzi si fa anticipare da Gotze in occasione del raddoppio.
Bonucci 5,5: una corta respinta sul cross di Muller in occasione del primo gol. Soffre nel primo tempo poi quando sul doppio svantaggio inizia a osare di più si fa male. Un infortunio che non ci voleva per la Juventus e per la nazionale ( 16′ st Ranocchia 6: entra a gara compromessa. Sfiora il gol su una punizione calciata da Bernardeschi)
Acerbi 5: in grossa difficoltà con Muller. Ci mette comunque il cuore ma non basta contro avversari di alto lignaggio.
Florenzi 4: involuto. Il romanista non concede mai uno spunto. Deve aiutare la difesa ma viene surclassato da Draxler. E’ in ritardo su Gotze allo scadere del primo tempo quando subiamo la rete che ci taglia le gambe( 16′ st De Silvestri 5,5: combina poco).
Montolivo 4: non detta i tempi e non vede mai palla in mezzo. Si mangia anche il gol che rimetterebbe in corsa gli azzurri all’inizio del secondo tempo.
Thiago Motta 5: qualche buon lancio ma l’andamento è troppo lento ma questo è una novità. L’ex interista ha bisogno di centrocampisti più dinamici al fianco ( 23′ st Parolo 5,5: Prova subito un tiro in porta ma non trova lo specchio).
Giaccherini 4,5: sovrastato fisicamente dalla potente catena di destra tedesca. Si fa subito ammonire. Lotta ma non è la sua partita( 23′ st El Sharawy 6,5: entra e segna con l’aiuto della deviazione del compagno in giallorosso Rudiger. Sta bene e dimostra ancora una volta che chi lo dava per finito a soli 23 anni si sbagliava di grosso. Talento puro che merita la grande occasione ).
Bernardeschi 5: l’attaccante della Fiorentina non si rende mai pericoloso al tiro e finisce giocando troppo lontano dalla porta.
Zaza 5: si vede nel primo tempo quando prova a spaventare Ter Stegen su un retropassaggio di Rudiger. Qualche tiro ma anche lui delude ( ’33 st Antonelli sv).
Insigne 5,5: prova a combinare qualcosa e del tridente iniziale è il più mobile. Alla fine però sbaglia tante cose semplici e non è certo quel furetto che si vede nel Napoli di Sarri ( 23′ st Okaka 6: la stazza c’è e prova a mettersi in mostra visto che agli europei non c’è posto per tutti in attacco )

GERMANIA
Ter Stegen sv: il portiere del Barcellona non è certo Neuer ma stasera non si può giudicare data la sterilità dell’attacco azzurro. Una sola facile parata su Okaka nel finale e un gol subito complice la deviazione di un compagno.
Rudiger 6: il romanista è incerto in qualche retropassaggio. Sfortunato nella deviazione sul gol di El Sharawy.
Mustafi 6,5: l’ex sampdoriano è cresciuto molto. Quasi sempre sicuro tranne nel finale quando fa un regalo a Okaka ma poi rimedia su El Sharawy.
Hummels 6,5: il capitano tedesco parte forte e poi concede veramente poco all’attacco azzurro.
Hector 7: segna indisturbato la rete del 3-0 grazie alla gran giocata di Draxler. Lui è comunque una delle note più liete per Low ( 40′ st Ginter sv).
Rudy 7: Gara di sostanza concedendosi anche la licenza di spingere. Si guadagna un rigore netto dopo aver saltato Buffon.
Kroos 6,5: sblocca la gara con un piatto destro a girare. Per il resto controlla senza fatica a centrocampo ( 45′ st Kramer sv).
Muller 7,5: Mette lo zampino sul primo gol e sul secondo offre una gran palla a Gotze. Giocatore che fa sempre la cosa giusta senza strafare ma che si porta dietro un repertorio variegato di classe e sostanza. Fantasia e potenza ( 23′ st Can sv).
Ozil 6: segna su rigore ma non incanta.
Draxler 7,5: quando mette il turbo sembra una Ferrari più che una Wolkswagen.  Regala la palla del tris a Hector ma mezzo gol è suo. Fa ammattire Florenzi e Darmian ( 40′ st Volland sv).
Gotze 6,5: Segna di testa il gol che di fatto chiude la gara. Mette lo zampino anche sul terzo gol. Concreto( 16′ st Reus 6: si vede poco, anche perché la gara ormai è chiusa).

  •   
  •  
  •  
  •