Leicester, Ranieri consolida il primato: “I nostri fan sono orgogliosi di noi”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

ranieri
Non sarà stata la miglior partita del suo Leicester, ma Claudio Ranieri può dirsi soddisfatto per la vittoria arrivata sul Newcastle del neo tecnico Rafa Benitez grazie alla rovesciata di Okazaki che continua a far sognare i tifosi del King Power Stadium.
Ranieri continua a guidare la Premier League mantenendo il +5 sul Tottenham secondo, +11 sull’Arsenal (che ha una partita da recuperare) e +12 sul City (impegnato nella prossima gara nel derby di Manchester contro lo United e con una gara in meno).
Mi sento molto bene, ma è stata una partita difficile – ha detto Ranieri nel post-partita – Ho detto prima della partita che quando cambia il manager è normale che i giocatori vogliano mostrare il loro valore. Sono convinto che in Newcastle si salverà, ha una buona rosa e un ottimo allenatore“.
Non abbiamo giocato una delle nostre migliori partite, ma abbiamo dimostrato uno spirito fantastico. Non abbiamo sempre giocato bene, ma quando lo abbiamo fatto a volte abbiamo pareggiato come contro l’Aston Villa e West Bromwich, pareggiando le partite. Ma l’importante era vincere e conquistare i tre punti. Ci sono ancora otto partite da giocare e noi continueremo per la nostra strada. I nostri tifosi sognano e sono orgogliosi di noi: questa è una cosa bellissima, vuol dire che apprezzano il lavoro che stiamo facendo”.
“Nel primo tempo abbiamo concesso troppe occasioni, poi nella ripresa siamo migliorati – ha proseguito il tecnico italiano – Okazaki? Sono contento che finalmente abbia segnato in casa, è un ragazzo fantastico. Ma non è importante chi segna, conta solo il gruppo. Dobbiamo remare tutti verso lo stesso obiettivo. La Premier è nelle nostre mani? Il campionato inizia dalla prossima partita, e il Crystal Palace è una squadra difficile da affrontare”.

FERGIE DICE FOXES – Il Leicester e Claudio Ranieri possono davvero vincere il campionato, e credo anche che possa farlo con tre turni d’anticipo“. Parola di Sir Alex Ferguson, uno che il campionato inglese lo ha già vinto 13 volte con il Manchester United.
Ma il grande merito della stagione dei Foxes va riconosciuto a Steve Walsh, capo degli osservatori del Leicester: “E’ la persona più influente della Premier League. Ha scovato talenti come Mahrez, Vardy e Kante, il miglior giocatore di tutto il campionato”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Champions League, dove vedere Olympiakos-Manchester City streaming e diretta tv