Maradona contro De Laurentiis: “E’ muto, come Ferlaino”.

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

maradona-1

Maradona, dopo il video con i cori in onore del Napoli, ora anche le battute al veleno contro il presidente De Laurentiis. Diego ha parlato all’emittente Piuenne, rilasciando dichiarazioni forti, come nello stile del personaggio. El Pibe segue sempre con molta partecipazione le vicende del suo Napoli, impegnato nella lotta scudetto.  Ma stavolta Diego ne ha per tutti, a cominciare dal presidente De Laurentiis: “Vorrei venire a Napoli sempre, -ha dichiarato Maradona all’emittente napoletana- il problema è che qualcuno (il presidente De Laurentiis?,ndr) dice che vuole parlare con me ma dopo non lo fa. Speriamo che non sia come Ferlaino che si nascondeva, a me piace parlare in faccia. Se potrò fare qualcosa per il Napoli, lo farò volentieri. Sui giornali leggo che De Laurentiis vuole parlare con me, poi però quando lo incontro, è muto. L’ho incontrato varie volte recentemente, ma non mi ha mai chiesto di essere una bandiera del Napoli a livello internazionale.
Poi, si scivola verso un argomento mai dimenticato, come la possibilità per Maradona, un giorno, di diventare allenatore del Napoli. Ecco le parole di Diego: “Non si può parlare che io diventi presto allenatore del Napoli perché c’è Sarri, però già da prima di lui volevo essere il tecnico della squadra. Nel caso, lo farei per vincere tutto chiedendo a De Laurentiis garanzie di avere una squadra davvero competitiva. E solo dopo firmerei un contratto”.
Poi, sulla polemica riguardante i presunti chili di troppo di Higuain, Maradona si schiera ancora dalla parte del suo connazionale e contro De Laurentiis: ” Sto dalla parte di Higuain, senza alcun dubbio. Il presidente può parlare molto di film, di attori e attrici, ma parlare dei giocatori tocca a Sarri. Non si possono pestare i piedi, altrimenti le cose non vanno bene. De Laurentiis può anche dirlo se vuole, ma in privato e non pubblicamente prima di una partita”.

Insomma, un Maradona bello carico che non le manda certo a dire. De Laurentiis per ora tace e non replica. Maradona è un simbolo e non vuole certo aprire una polemica pubblica con lui. Si torna a guardare il campo. Il Presidente è un po’ deluso per gli ultimi risultati della squadra non proprio brillantissimi, ma a Firenze ha rivisto un buon Napoli e questo, in parte, lo ha rincuorato. La lotta scudetto è ancora apertissima, con il Napoli ora alla caccia della Juve e con la possibilità di approfittare di un eventuale  passo falso dei bianconeri. L’entusiasmo in casa Napoli non è più alle stelle come un mese fa, ma la squadra e il mister Sarri sono ancora convinti di poter ribaltare la situazione e tornare presto al primo posto della classifica, per un rush finale all’insegna delle forti emozioni. Certo, ci sono ancora da sistemare alcune cose, perchè l’ultima settimana, tra le dichiarazioni di De Laurentiis e queste ultime di Maradona, non è passata di certo in modo molto sereno. Ora il pensiero deve andare al Chievo. Al San Paolo il Napoli cercherà quella vittoria che gli consentirebbe di tornare a volare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche