Menez: “Sto bene al Milan, ma non so cosa succederà”

Pubblicato il autore: Sabato Simone Del Pozzo Segui

menez
Sembra rientrata la polemica che si era creata la scorsa settimana tra Jeremy Menez e l’allenatore del Milan Sinisa Mihajlovic.
Nello scorso turno di campionato contro la Lazio, infatti, pare che il francese si sia rifiutato di entrare in campo dalla panchina quando il suo mister lo aveva invitato a riscaldarsi.
Polemica subito rientrata anche perchè il Milan non se la passa benissimo e, senza dubbio, non ha bisogno di mettere altra carne a cuocere in questo delicato periodo della stagione in cui tutti sembrano in discussione e tutti sembrano sul punto di dover andare a casa.
Confusione societaria dovuta anche alle continue dichiarazioni del presidente Silvio Berlusconi che, è ormai chiaro, non digerisce per nulla l’attuale tecnico rossonero.
La stagione sta per volgere al termine e il Milan e Mihajlovic sono chiamati a dare il massimo per cercare di raggiungere l’Europa per non buttare alle ortiche l’intera stagione che, ricordiamo, può essere ancora onorata con l’eventuale vittoria in finale di Coppa Italia.

Torniamo, però, alle dichiarazioni di Jeremy Menez. Il francese è stato intervistato da una radio francese (RMC), alla quale radio l’esterno del Milan ha espresso la sua in merito al rapporto che ha con il tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic:
Il mio rapporto con Mihajlovic è normale, lui è un bravo allenatore e io penso a fare il calciatore. Il mister è responsabile per le sue scelte e io devo rispettarle. Mi sento bene adesso, non ho più dolore alla schiena e vorrei giocare di più per aiutare la squadra. Al Milan sto bene, ma non calcio non si può mai sapere cosa succederà.”

Cerca, perciò, di spegnere le precedenti polemiche e di abbassare i polveroni che aveva fatto alzare. Ma una frecciatina al tecnico e alla società la manda e come!
Il francese ammette di sentirsi bene e si candida per giocare con più continuità, lanciando un segnale neanche troppo velato a Mihajlovic.
Il secondo colpo è per la società che non sembra avere più le stesse sicurezze e aspettative dello scorso anno nei suoi confronti.
Ovviamente, Menez non fa polemica ma lo dice in modo quasi scherzoso, anche se è noto che il Milan lo abbia messo ai margini nonostante il suo recupero a pieno regime.
Le offerte per Menez di certo non mancano (anche dai ricchi club cinesi per esempio).
Ora sta alla società decidere se fare cassa o se credere ancora nel talento francese.

  •   
  •  
  •  
  •