Milan, Berlusconi: “Se Miha vince la Coppa può restare”

Pubblicato il autore: Giuseppe Buonadonna Segui

Berlusconi vs Mihajlovic

Torna a parlare il presidente del Milan Silvio Berlusconi intervistato su Tele Radio Stereo. Il numero uno rossonero, rispondendo alle domande, nega di non essere contento del lavoro fino ad ora del suo allenatore Sinisa Mihajlovic: “Non ho mai dato giudizi negativi su Mihajlovic, sono i giornali che hanno fatto copia e incolla. Penso che in caso di vittoria del Milan sulla Juve in Coppa Italia, meriterebbe di restare allenatore“.
Secondo le sue ultime dichiarazioni quindi, egli non dà nessune colpe al tecnico serbo, ma semmai ricade alcune responsabilità sull’ ad Adriano Galliani, il quale non avrebbe saputo formare una rosa adatta a competere per le posizioni più alte in classifica della serie A: “”Mi sono solo lamentato di vedere un Milan che non mi è piaciuto e non so quanto questo sia da attribuire all’allenatore o alla società che non ha saputo prendere i giocatori giusti. Non è solo colpa di Mihajlovic“.
Il patron inoltre ha trattato diversi argomenti, partendo dallo stadio sino al mercato: “Credo che le società di calcio debbano avere un proprio stadio, con varie attività che attirano i tifosi sette giorni su sette; e lo penso in particolare per Roma e Napoli, dove non riesco a godermi la partita vista la distanza che c’è fra le tribune e il campo. Servirebbe uno stadio apposta per il calcio“.
Snobba anche le voci di mercato che portano ad un possibile interessamento del Milan nei confronti di due grandi attaccanti come Totti e Ibrahimovic: “È impossibile per entrambi: per Totti perché le bandiere non si comprano, per Ibrahimovic perché riceverà delle offerte impossibili da eguagliare dalla Cina o dagli Emirati. Mi auguro che Totti possa trovare un accordo con la società per restare anche da dirigente“.
C’è anche tempo per gli elogi, soprattutto quando risponde alle domande sulla nuova Roma di Luciano Spalletti: “La Roma gioca un bel calcio, anche il recente innesto di El Shaarawy ha dato fantasia in attacco. In Europa la Roma ha deluso e i club italiani non si riescono ad imporre, le altre squadre hanno dei sostegni finanziari con cui non possiamo gareggiare“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Real Madrid, ottavi Champions incerti: le parole di Zidane a fine gara