Modena: esonerato Crespo, fatale la sconfitta col Cagliari

Pubblicato il autore: Sabato Simone Del Pozzo Segui

crespo
Hernan Crespo
non è più l’allenatore del Modena.
Ad annunciarlo nella conferenza stampa del post gara di Modena-Cagliari è stato il direttore sportivo dei canarini Massimo Taibi il quale dichiara: “ho parlato con Crespo, gli ho comunicato la decisione dopo aver avuto un confronto con il presidente. È una sconfitta per tutti, lui è un ottimo allenatore, ma non è possibile che al 90′ si vinca e poi si prendano due gol nel recupero. Nel calcio si sa: quando va male paga l’allenatore. Bisogna dare una svolta mentale nei calciatori: li ho visti sconfortati, c’è sicuramente qualcosa che non va nella loro testa”. 
Inoltre, ai microfoni di Sky Sport, Taibi ha proseguito così: “il calcio di oggi è cambiato. I calciatori devono essere portati per mano come i bambini, non è come prima che bastava poco per far reagire una squadra”.
Chiaramente provato per la decisione di esonerare Crespo ha poi detto che questo è anche un suo personale fallimento, una sua personale sconfitta e che, qualora la società lo ritenga necessario, sarebbe disposto ad abbandonare anch’esso presentando le dimissioni.
Ricordiamo che Crespo è stata la scommessa del ds che ha spinto per averlo a Modena.

Aria pesantissima a Modena. Situazione disastrosa e critica. A fine gara fortissime proteste degli ultras che per poco non entrano negli spogliatoi per protestare.
Ultras che hanno espresso il proprio sdegno anche prima e durante la gara con striscioni e con un intero tempo passato in silenzio.
Crespo paga per tutti, come spesso succede in questi casi. Calo psicofisico impressionante quello degli emiliani che ne prendono 2 negli ultimi 120 secondi di gara.
Adesso si pensa già al sostituto. Il nome più caldo che circola è quello di Cristiano Bergodi già tecnico dei gialloblù in passato. Si è fatto anche il nome di Ivo Pulga il quale allenò il Cagliari insieme a Lopez.
Intanto la classifica del Modena si complica ulteriormente. 3^ sconfitta di fila per gli emiliani che si trovano al quintultimo posto a quota 35 in piena zona playout a sole due lunghezze dal Livorno terzultimo. La salvezza diretta non è, però, impossibile, anzi. La distanza da essa è solo di 1 punto.
Il Modena saluta Crespo, non nel migliore dei modi, e aspetta il suo nuovo traghettatore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: