Moviola, ma chi te lo fa fare?

Pubblicato il autore: Luca Bonaccorso Segui

Arbitro-Rocchi

Gli errori arbitrali continuano imperterriti ad assillare l’onesto mondo del calcio con disattenzioni che compromettono match fondamentali per la vita d’ogni essere vivente.
Dopo le nefaste disavventure bianconere in quel di Monaco e l’exploit di Marotta, nel derby contro il Torino sembra esser girata la ruota: di conseguenza via agli attacchi e alle polemiche che vedono protagonisti calciatori, allenatori, dirigenti, tifosi e media.
Ma non è tutto: il giorno prima infatti ecco la manona di Miranda non vista dall’arbitro. Era rigore: scandalo.
A tutto questo si aggiungono ovviamente tanti episodi che a giro colpiscono e hanno colpito un pò tutte le squadre di Serie A: ci sarà probabilmente una lista lunghissima che chi ha intenzione di far polemica sempre e aizzare i tifosi, prima o poi uscirà. Chiaramente si andrà dai tempi di Adamo ed Eva ad oggi.
Eppure però, la svolta sta arrivando: come tutti quanti voi che seguite il mondo pallonaro saprete sicuramente, Aldo Biscardi ha vinto.
Il calcio è diventato evidentemente una questione fondamentale, importantissima e dove serve essere delle creature perfette per quello che probabilmente adesso è tutto tranne che un gioco.
Rullo di tamburi e applausi a scena aperta: fra qualche anno arriverà in Italia la tanto attesa e desiderata moviola. Sarà la fine di ogni polemica? Gli errori arbitrali si ridurranno a zero? Le trasmissioni sportive cosa s’inventeranno per intrattenere la gente due ore senza la moviola? A calcetto con gli amici installerete qualche telecamera o convincerete il più scarso a non giocare e a fare l’arbitro con la videocamera? I bambini da grandi sogneranno di diventare delle Moviole umane?
Io, arbitrariamente, o meglio moviolisticamente vista la situazione, ho deciso di scrivere due parole proprio a lei, la nostra (futura) moviola: eccole qui di seguito. Spero che non protesterete pure per questo.

Cara Moviola, io lo so che tu sei un computer e al massimo potrai solo rispondermi ERRORE 404 o NOT FOUND, ma quattro cose voglio dirtele, così per avvisarti e anticiparti un pò quello che ti aspetta.

Verrai testata altrove, ti farai le ossa e i circuiti, magari sarai apprezzata ovunque, ma sappi che appena arriverai in Italia la tua vita cambierà.

Sarai accusata di esser così cattiva da manipolare le immagini con photoshop e fare copia e incolla di calciatori da una zolla del campo ad un’altra: a fine partita poi ci saranno tutti i programmi sportivi che faranno la moviola sulla moviola.

Quando interverrai nelle partite della Juve, ti diranno che tu sei una moviola interista: durante i match dei nerazzurri ovviamente ti diranno l’opposto.

Se sbagli a favore del Napoli sappi che negli altri stadi canteranno i cori contro di te: ti diranno che fai puzza di bruciato, che il Vesuvio farà esplodere i tuoi piccoli circuiti e se magari il tuo involucro non è grigio o comunque chiaro, ogni volta che interverrai ti faranno i buu.
Ah ovviamente non mancherà il coro “moviola corn**a”, con buona pace del tuo compagno, il moviolone.

Ti diranno che sei una moviola corrotta e troveranno nel tuo database delle scommesse illegali su partite che gestirai tu: ti condanneranno, avrai qualche processo ma dopo un pò continuerai a segnare le linee del fuorigioco come se niente fosse.

A proposito: stai attentissima a come segni queste linee del fuorigioco perchè in Italia siamo un popolo d’architetti. Sappi che per ogni cosa che tu farai, loro (dirigenti, calciatori, presidenti e compagnia bella) ti diranno che tu non rispetti la prospettiva dell’immagine. Stai molto attenta.

In certi momenti convulsi poi occhio alle testate di qualche calciatore: ti verrà faccia a faccia (anzi a monitor) e non sarà di certo per un selfie.

Ti insulteranno in tutte le lingue e non so fino a che punto potrà aiutarti Google Translate.

Ci saranno i precedenti: metti caso che vedi un contatto in area sospetto, ricordati di quando cinque anni fa, lo stesso identico episodio, al Calangianus era stato sanzionato diversamente.

I giornali ti sbatteranno in prima pagina con titoli come “Moviola nella bufera”, e chiaramente non ti faranno mancare corsi e ricorsi storici quando farai due errori di fila: in quel caso ecco il ritorno di “Moviolopoli” .

Cara moviola, ma chi te lo fa fare venire in Italia?

Con affetto.

  •   
  •  
  •  
  •