Muller: “Juve? Sarà una vera battaglia, come è la Champions”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

muller

Uno dei protagonisti del match di mercoledì sera tra Bayern Monaco e Juventus sarà Muller. Il tedesco ha voluto rilasciare un’intervista al sito ufficiale del club, dove parla del suo momento e della partita che li attende in Champions League. Ecco le sue dichiarazioni:

Thomas, da cosa dipende il tuo ottimo momento di forma?: “Tutta la squadra sta giocando bene e mi sento molto bene fisicamente. Stare bene non basta per segnare, l’occasione per tirare in porta dipende sempre dai compagni di squadra, dai tuoi avversari e dalla fortuna. Devi sempre continuare a tentare, anche se fallisci”.

Sei a cinque gol da Lewandovski in campionato: “Non sono realmente interessato a quanti gol faccio. La cosa più importante è ottenere la vittoria! Non ho l’ambizione di vincere come capocannoniere, voglio solo vincere titoli”.

Leggi anche:  Tardelli chiarisce: "Maradona alla Juve non sarebbe stato il genio che é diventato"

Cosa vi aspettate di vedere dalla Juventus mercoledì?: “Sono sicuro che faranno un’altra partita difensiva. Noi dobbiamo giocare bene e dominare dall’inizio con l’aiuto dei nostri tifosi per avere la possibilità di andare avanti. Sono fiducioso, ma abbiamo visto nell’andata come la Juve sia stata in grado di fare due gol con pochissime occasioni”.

Cos’è che li rende così pericolosi?: “La loro rosa è di grande qualità, dovremo stare molto attenti. Sarà una vera battaglia, che è esattamente quello che tutti vogliamo quando giochiamo in Champions League. E’ un avversario molto duro da affrontare agli ottavi, ma così è andata e sarà esaltante”.

Quanto saranno importati i tifosi?: “Saranno molto importanti! Sono sicuro che i nostri tifosi ci daranno una mano con una splendida performance e con tanta passione, così come stanno facendo negli ultimi anni. Si poteva sentire l’atmosfera europea già dopo la partita di sabato. L’intero club e l’intera famiglia Bayern è pronta per il match”.

Leggi anche:  Champions League, primo arbitro donna: dirigerà la Juventus

Teoricamente un pareggio per 0-0 basterebbe per passare il turno. Voi però non potete giocare per questo risultato, è così?: “Assolutamente no, non siamo una squadra da 0-0. Ma qualora dovesse essere il risultato finale noi saremmo comunque soddisfatti”.

Sei rimasto in contatto con Mario Mandzukic?: “Non regolarmente, ma di tanto in tanto ci sentiamo. Ovviamente ci siamo visti a Torino, abbiamo parlato e ci siamo scambiati le nostre opinioni. E come sempre gli piace divertirsi, è un bravo ragazzo”.

  •   
  •  
  •  
  •