Napoli, anche De Laurentiis ci crede

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

de laurentiis
Il Napoli ieri è tornato secondo, ma la squadra c’è, Sarri, ha saputo dare la sterzata giusta dopo un periodo di tre partite senza vittorie, e la squadra può tornare a credere nell’obiettivo, che ad inizio anno, non entrava nelle logiche mentali. Anche il presidente azzurro, Aurelio De Laurentiis, ha rilasciato delle parole di fiducia verso la sua squadra, tutto l’opposto, della provocazione ad Higuain, di circa dieci giorni fa. Il presidente, esprime la sua soddisfazione la speranza di un Tricolore, atteso 26 anni: “Devo credere allo scudetto e stare sul pezzo, sappiamo che la Juventus è fortissima, ma non possiamo non crederci. Anche un’altra squadra può credere nel titolo, è spalle del Napoli, la Roma sta risalendo con grande velocità. Hanno avuto il coraggio di cambiare tre pezzi importanti a gennaio, ma anche l’anno scorso avevano fatto benissimo”. E De Laurentiis, non nasconde l’apprezzamento verso i giallorossi che in circa 9 giornate, sono riusciti ad arrivare al terzo posto, cambiando allenatore, staff, e con l’acquisto di ottimi calciatori. Quello, che gli chiedeva la tifoseria azzurra.

Leggi anche:  Maradona, la calciatrice spagnola Paula Dapena non rispetta il minuto di silenzio: "Era uno stupratore"

Le parole di Zamparini:

Maurizio Zamparini
, è intervenuto a Radio Kiss Kiss, parlando della situazione della sua squadra, che domenica se la vedrà col Napoli, al Renzo Barbera. Situazione difficile quella dei rosanero, che si vedono con un solo punto sul Frosinone. Intanto, il massimo dirigente dei siciliani avverte i suoi uomini: “Non c’è mentalità giusta adesso. E’ un Palermo perdente, e non va bene. Se continuiamo così con il Napoli ne prendiamo 5. Vi invidio Sarri e non approvo il gioco di Iachini che si chiude in area. Vorrei una squadra che giochi a calcio e invidio tanto Frosinone e Carpi che hanno un monte ingaggio molto inferiore al nostro. Nella mia tabella ho preventivato una sconfitta col Napoli ma voglio un Palermo combattivo. Gli azzurri sono una squadra con un grande allenatore e un presidente speciale ma non vanno pressati da una tifoseria che dovrebbe anche accontentarsi di un secondo posto. Poi, una piccola speranza, sull’esito del campionato: “Spero che il campionato lo vinca il Napoli. Vazquez? E’ il trequartista più forte d’Europa, e mi piacerebbe vederlo con la maglia del Napoli”.

  •   
  •  
  •  
  •