Napoli, Pandev sfida gli azzurri

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

goran-pandev-genoa_13feigf2giuc41h0cur2gqmv9cPartita importante quella per il Napoli, domenica pomeriggio al San Paolo, alle 18 col Genoa di Gasperini, squadra nettamente in ripresa, con due vittorie consecutive. Ma il Napoli, non vuol fermarsi, e vuol vincere per non perdere il treno dello Scudetto, e deve tenere a bada anche la risalita della Roma, impegnata nell’anticipo dell’Olimpico con l‘Inter per lo scontro diretto-Champions League. Sulla carta, partita senza storia, ma non bisogna sottovalutare il Genoa. Anzi, un ex, Goran Pandev, molto amato dai tifosi azzurri, sfida il Napoli: “Mi farà molto piacere tornare al San Paolo. A Napoli, ho vissuto momenti, molto importanti della mia carriera. Il Genoa se la può giocare con tutti e l’ha dimostrato anche quest’anno. E’ una stagione molto difficile, anche per me, ma alla fine la squadra è uscita fuori. Napoli? Sono fortissimi, ma noi dobbiamo fare il nostro. Quella napoletana è una piazza importante che vive di calcio. Quest’anno credono nello scudetto e sperano di poterlo conquistare. tuttavia, noi andremo al San Paolo per giocarci la partita. Non abbiamo nulla da perdere”.  Intanto si prevede un San Paolo, tutto esaurito per la sfida di domenica. Tutto grazie anche al gemellaggio tra le due tifoserie, che rappresenterà anche una serata di festa ed entusiasmo in un periodo non proprio felice per gli stadi italiani, minacciati anche dall’Uefa, per i comportamenti non proprio perfetti dei sostenitori delle squadre che hanno partecipato alle competizioni europee.

Leggi anche:  Lele Adani a Napoli, in ricordo di Diego Maradona

Conte convoca Jorginho ed Insigne?
L’edizione della Gazzetta dello Sport, ha dedicato uno spazio alle convocazione del c.t della Nazionale Antonio Conte, ed il Napoli, potrebbe ritenersi soddisfatto, se tutto ciò fosse confermato. Infatti, gli azzurri, più papabili ad essere chiamati a Coverciano, sarebbero il regista italo-brasiliano Jorginho, ed il talento di Frattamaggiore Lorenzo Insigne. Resta ancora in bilico Manolo Gabbiadini, che purtroppo non sta trovando tanto spazio, sia per lo schema di Sarri e per il suo modulo, che per il momento di Higuain, capo cannoniere del campionato. Grossa soddisfazione per Jorginho, che sta incantando l’Europa con la sicurezza e spavalderia con cui sta guidando e gestendo il centrocampo azzurro. Sarri, ha trasformato un giocatore, che l’anno scorso, a 23 anni sembrava finito.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,