Niang, arrivederci all’anno prossimo: stagione finita per il francesino

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

Niang
Sin dai primi momenti dopo lo sfortunato incidente d’auto occorso all’attaccante rossonero M’Baye Niang non era filtrato particolare ottimismo dall’ambiente rossonero. Le speranze erano di recuperare il francese classe ’94 almeno per le ultime partite di campionato e per la finale di Coppa Italia del 21 maggio contro la Juventus a Roma.
Speranze vanificate oggi ad Amsterdam dal professor Niek Van Dijk, che oggi ha visitato la caviglia malconcia di Niang. Il verdetto non lascia spazio a interpretazioni: caviglia da operare e stagione finita. Una brutta notizia per il Milan, nel quale ormai il numero 19 era titolare fisso, e per Niang stesso, che finalmente in questa stagione si stava consacrando come giocatore importante e aveva iniziato a trovare abbastanza regolarmente la via del gol.
Una doppia beffa tra l’altro visto il modo in cui è arrivato l’infortunio, con l’attaccante rossonero che si trovava in macchina con una sua amica quando l’auto è uscita di strada a causa dell’asfalto scivoloso.

Leggi anche:  Dove vedere Sampdoria Udinese, streaming Serie A e diretta TV Sky o Dazn?

L’ex Genoa andrà sotto i ferri già questo venerdì, quando sarà proprio lo stimato medico olandese a operare la sua lesione capsulo legamentosa alla caviglia sinistra. Seguirà poi un programma riabilitativo, ma prima della stagione 2016/2017 i tifosi rossoneri non vedranno in campo il loro attaccante.
Una tegola che pone Mihajlovic di fronte a una sfida non semplice, vale a dire trovare un compagno d’attacco a Bacca, apparso anche lui tra l’altro un po’ stanco e appannato. Con Balotelli sempre abbastanza fuori dal gioco e Menez non ancora in grandissima condizione, la speranza è quella di recuperare Luiz Adriano che è un po’ sparito dai radar dopo la rocambolesca trattativa cinese e una serie di problemini fisici. Un’ultima alternativa è rappresentata da Kevin Prince Boateng, che ha le caratteristiche per giocare più avanzato ma che non ha ancora trovato la forma migliore.

Leggi anche:  Serie A, gli arbitri della 18^ giornata: a Orsato il derby capitolino

Allo stato attuale delle cose sembra probabile che domenica nella trasferta di Verona contro il Chievo (domenica alle 12.30) Mihajlovic schiererà Menez, tornato al gol contro l’Alessandria ma apparso ancora fuori fase nella mezz’ora che il tecnico serbo gli ha concesso a Sassuolo. Ma proprio Mihajlovic potrebbe decidere di concedere un’altra chance a Balotelli, che però dovrà dimostrare sul campo di meritarsi il posto da titolare. Tornando al gol, certo, ma anche e soprattutto dimostrando impegno e voglia di fare.

  •   
  •  
  •  
  •