Novellino: “Si, il Palermo lo salvo io”

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

Novellino
Walter Alfredo Novellino è il nuovo allenatore del Palermo: ennesimo cambio di una stagione davvero senza pace per la squadra rosanero. Il Palermo ora è in piena bagarre salvezza, resta un piccolo margine di vantaggio, ma il finale di stagione sarà duro. Carpi e Frosinone sono inferiori e la squadra di Zamparini può certamente salvarsi, ma la situazione voluta dal Presidente ha complicato tutto.

Iachini, prima dell’esonero di inizio novembre, era in totale controllo, quando ha ripreso la squadra, ha trovato dei ragazzi demotivati e stravolti da continui cambi tecnici.

Novellino è una vecchia volpe del nostro calcio, un allenatore rigido, che punta molto sulla fase difensiva, un tecnico che pensa prima a non prenderlo e poi a farlo. Novellino si è un po’ perso negli ultimi anni, ma potrebbe essere l’uomo giusto per un momento così delicato.

Leggi anche:  Svezia, la Nazionale riapre ad Ibrahimovic: "Se vuole tornare, lo dica"

In conferenza ha espresso entusiasmo per la nuova avventura: “Sono molto contento di questa possibilità, sono convinto che tutti assieme raggiungeremo l’obiettivo salvezza, anche se non sarà facile. Ce la faremo comunque, anche grazie ai nostri tifosi”.

Il tecnico ha poi concluso con una battuta sul Presidente: “E’ una situazione complessa, che posso dire? Spero di restare l’unico a non essere esonerato dal patron rosanero. Non ho chiesto garanzie per il futuro: voglio solamente raggiungere questa benedetta salvezza. A tutto il resto penseremo a campionato finito, non c’è fretta.”

Novellino affronterà il Napoli, una sua ex, si prospetta subito un incontro davvero complesso per la sua squadra. “E’ davvero un bel tuffo nel passato, che casualità cominciare subito con gli azzurri. Spero che incontrare un’avversaria di spessore ci ispiri una prestazione di livello, servirà l’apporto del pubblico. Il Napoli è il passato, ora per me esiste solo il Palermo e l’obiettivo salvezza, non ho altro per la testa.”

Il tecnico originario di Montemarano se la dovrà vedere con il toscanaccio Sarri. Il Palermo deve provare a fare punti anche in questi incontri, sarà bagarre con Carpi e Frosinone, ma i favori del pronostico sembrano sorridere ai siciliani. La retrocessione sarebbe un capolavoro al contrario firmato Maurizio Zamparini. Un autogol clamoroso che in Sicilia non dimenticherebbero molto facilmente.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: