Palermo Napoli: le scelte di Novellino e Sarri

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Palermo-NapoliIeri Maurizio Sarri, nella conferenza stampa pre-Palermo, ha evidenziato come non bisogna pensare alle gare della Juventus, esprimendo con una battuta la sua concentrazione soltanto verso la gara del Renzo Barbera, con il nuovo Palermo di Walter Novellino, ex allenatore azzurro. Sappiamo, che il Napoli deve rincorrere, e anche se vincesse, resterebbe indietro di tre punti dai bianconeri, vincenti venerdì, col Sassuolo. E c’è un quotidiano, sportivo nazionale (non tanto), alquanto imparziale e fedele per un solo club. Tuttosport, che non lesina a punzecchiare qualsiasi parola del tecnico azzurro. Come se volesse mettere pressione al club di De Laurentiis, che fino ad ora, ha fatto un gran campionato. Ma per destabilizzare un ambiente, ci sono invenzioni e parole, per far perdere concentrazione. Il quotidiano torinese, si è applicato sulle parole di Sarri, premendo sulle parole del fatturato. Sarri disse: “Partiamo dal presupposto che questi vincono, loro hanno una storia che gli consente di acquisire delle forti sicurezze anche mentali. C’è il piccolo particolare dei 200-300 milioni di differenza, ma se lo strapotere economico non è sorretto da una grande società non ti fa vincere. Però è lo stesso discorso che possono fare loro contro le big d’Europa. Ma i successi non dipendono solo da questo, hanno calciatori, dirigenti e allenatori di grandissimo livello. Società e squadra fortissime, hanno più sicurezze, speriamo di acquisirne pian piano anche noi e vincere qualcosa“. E Tuttosport, ad ogni vittoria, o risultato positivo del Napoli, sostiene, che non è il fatturato, che fa vincere le gare. Fatto sta, che è una polemica, che resterà tra le due parti.

Leggi anche:  Bruscolotti e Taglialatela replicano a Cabrini: "Non ci può dare lezioni di vita, sanno tanto di pregiudizi"

Probabili formazioni:

Novellino, appena arrivato a Palermo, ha ancora qualche dubbio da sciogliere. Dovrebbe passare ad un 4-2-3-1.  Sarri, invece, farà scendere in campo i suoi titolarissimi, per trovare la decima vittoria esterna in stagione e continuare a sperare nella rincorsa alla Juve, ora distante sei punti. Attenzione anche alla Roma, che sarà di scena ad Udine, sul campo dei friulani, che hanno ottenuto una sola vittoria nelle ultime dieci partite.

Palermo:
Palermo (4-3-2-1): Sorrentino; Vitiello, Andelkovic, Gonzalez, Pezzella; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Vazquez, Quaison; Gilardino. All. Novellino.

Napoli:
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri.

  •   
  •  
  •  
  •