Palermo, Zamparini Iachini di nuovo al bivio?

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

zampaia


In casa Palermo le cose non sembrano proprio trovare l’equilibrio o almeno un centro di gravità semi permanente: il vulcanico presidente Maurizio Zamparini ha addossato le colpe del pessimo rendimento della squadra nelle ultime gare al tecnico appena rientrato. Beppe Iachini non ha gradito l’ennesimo sfogo da parte del patron rosanero, nelle dichiarazioni dopo la pesante sconfitta subita contro l’Inter domenica sera. I due si sono incontrati nella giornata di oggi 8 marzo 2016, per trovare un punto di raccordo e per poter continuare la stagione, altrimenti ci sarà l’ennesimo cambio in corsa per la più che turbolenta panchina del Palermo. Una nuova puntata della calcio-novela Zamparini Iachini.

Un’ora e un quarto. Tanto è durato il faccia a faccia tra Maurizio Zamparini e Beppe Iachini allo stadio Barbera di Palermo. In questa interminabile oretta e poco più, i due si sono detti quello che pensano dell’attuale situazione della squadra ma sembra che al momento tutto dovrebbe rimanere in stasi. Beppe Iachini, fermato per un attimo dai giornalisti accorsi sul campo al termine dell’incontro in mattinata col il presidente, afferma: “Non ho niente da dire perché non ho argomenti. Adesso vado al campo di allenamento”. Dal canto suo, Zamparini è sceso dagli uffici dello stadio Barbera e si è diretto verso i giornalisti qualche minuto dopo il passaggio del tecnico e ha solo apostrofato “Iachini è l’allenatore del Palermo”. Insomma, tutto fumo e niente arrosto sembra essere stato questo incontro, dove si saranno dette le stesse cose, ma il risultato è che al momento non si cambia nulla. Un epilogo che sembrerebbe far pensare che Belle Iachini resterà in sella al Palermo almeno fino alla prossima gara con il Napoli in casa, ma che comunque lascia aperti mille dubbi e che di fatto sancisce la fine della tregua tra i due.

Leggi anche:  Barcellona, ko e brutto infortunio per Piqué: torna nel 2021

Zamparini è arrivato a Palermo in mattinata, insieme all’executive manager rosanero Angelo Biaguera, ha raggiunto gli uffici della società dove ha iniziato una serie di consultazioni con tutti i giocatori in rosa e nero. Poco dopo è arrivato il tecnico Beppe Iachini. Insomma, dopo tre settimane di tregua, Palermo è diventata nuovamente una polveriera pronta ad esplodere da un momento all’altro.

  •   
  •  
  •  
  •