Per Conte al Chelsea manca solo l’annuncio. Intanto il CT prepara la lista ad Abramovich

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore Segui
SPORT, CALCIOAntonio Conte sarà il nuovo allenatore del Chelsea. Ora che anche gli ultimi dettagli sono sistemati manca solo l’annuncio ufficiale da parte del club inglese: nella prossima stagione di Premier League Antonio Conte e i suoi Blues si confronteranno contro Mourihno, Guardiola, Pochettino e Klopp.
Il già commissario tecnico della Nazionale Italiana al prossimo Europeo sarà il terzo italiano con Claudio Ranieri e Francesco Guidolin che allenerà un club d’oltremanica. Non dobbiamo di certo dimenticare che il Chelsea è stato allenato anche da un altro italiano,Carlo Ancelotti, molto abile a gestire gli spogliatoi ma meno preciso, per non dire maniaco, del tecnico leccese che punta di più sulla disciplina, il bel gioco e l’intensità.
Sotto la guida di Conte hanno spiccato il volo numerosi giocatori della Juve, tra tutti Pogba, Vidal, Bonucci, Marchisio e Giaccherini e lo stesso club bianconero ha raggiunto numerosi traguardi sotto la sua guida, come tre scudetti consecutivi e la conquista della decima Coppa Italia.
Allo staff di Abramovich Conte è piaciuto sin dai primi colloqui, rimanendo l’unico papabile dopo che Simeone, l’altro candidato, aveva risposto con un no all’avventura inglese.
Pronte dunque le valigie per Antonio Conte che porterà in Inghilterra il fratello Gianluca, il suo fedelissimo vice Angelo Alessio, Mauro Sandreani e il preparatore atletico Bertelli, mentre oltremanica Conte sarà affiancato dal prezioso Steve Holland.
L’esperienza a cui andrà in contro Conte sarà simile, per certi versi, a quando approdò per la prima volta nel club bianconero: il Chelsea va completamente ricostruito. Molti sono infatti i giocatori che, a causa dell’età, si stanno velocemente avviando a fine carriera, a partire dal capitano John Terry che ha anche il contratto in scadenza. Inoltre nelle ultime ore il club inglese si trova al centro di una bufera con il giocatore Hazard, sostituito e fischiato clamorosamente dai tifosi durante la partita di Champions League persa dai Blues contro il Psg. Causa dello scontento dei tifosi, è stato il gesto del giocatore belga che, al termine della partita, ha scambiato la maglia con l’argentino Di Maria allo scadere della prima frazione di gioco. Nonostante il contratto di Hazard ha scadenza nel 2020, non si esclude un suo addio volontario.
Toccherà a Conte quindi riportare il Chelsea ai vertici della Premier e della Champions League. In attesa della firma sul contratto da tre anni (con un ingaggio di 6,2 milioni di euro a stagione), il tecnico leccese sta già preparando la lista dei giocatori da comprare e da vendere. A lasciare il club probabilmente saranno Hazard, Willian, Oscar, Diego Costa e John Terry. I sogni di Conte prevedono l’entrata nella rosa di  Juan Cuadrado, Paul Pogba e Leonardo Bonucci, mentre i realmente possibili saranno Pjanic, Nainggolan, Edinson Cavani, Zaza e Giaccherini.
Intanto oggi Conte si trova a Coverciano per preparare la Nazionale in vista delle amichevoli di fine marzo con Spagna e Germania. Nelle ore successive è possibile che il tecnico leccese faccia tappa a Roma per incontrare Tavecchio per sancire il divorzio con la Nazionale alla fine dell’Europeo.
Nel frattempo l’ufficialità del passaggio di Conte al Chelsea è tutto tra le mani di Roman Abramovich che potrebbe dare la lieta notizia tra domenica e lunedì.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pistocchi su Conte: "Otto anni fa gli chiesi se fosse il caso di passare al 4-4-2. Lo ha chiesto anche Capello ma a lui..."