Pisa, Gattuso si sfoga contro la Lega: “Se la prendono con noi per 50 mila euro”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

gattuso
Alla vigilia del derby che vedrà il suo Pisa impegnato a Siena, Gennaro Gattuso si è scagliato contro il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina.
Al centro della polemica ci sarebbe l’inchiesta della Procura Federale sulla presunta fideiussione falsa presentata dal Pisa come integrazione a quella per l’iscrizione.
Ma nonostante le indagini si siano concluse da poco, a Pisa aspettano l’esito della Procura che dovrebbe pronunciarsi con un deferimento o con l’archiviazione: “Ma cosa stiamo aspettando? Solo in Italia si gioca un campionato di professionisti dove ogni settimana cambia la classifica – ha accusato Gattuso – Perchè io devo giocare contro una squadra che non è ferita e poi la stessa va ad affrontare un’altra compagni dopo aver subito una penalizzazione? Ci sono società che falliscono e non pagano gli stipendi, e invece di andare a vedere cose importanti vengono a rompere per una fidejussione di 50 mila euro, che poi non è quella per garantire l’iscrizione al campionato”.
Poi Gattuso attacca il presidente della Lega Pro Gravina:Dice di voler portare la Lega Pro a 60 squadre. Ma va fatta a 30, con le squadre che hanno i soldi per iscriversi. Ma forse lo votano perchè ha fatto delle promesse. E il presidente va in giro per gli stadi, è andato a vedere anche la partita della Maceratese. Ma all’Arena Garibaldi, lo stadio con più tifosi del girone B, non si è mai visto. Non voglio pensare male, ma ci sono tutti i presupposti per farlo. Che sport è questo?“.

Leggi anche:  Inter, Eriksen a un passo dall'addio? Una big italiana è pronta ad accoglierlo a un prezzo 'scontato'...

LA REPLICA – In serata il presidente Gravina ha replicato alle accuse dell’allenatore del Pisa: “Mi chiedi che sport è questo?  La risposta è nel lavoro di ognuno, dirigenti, allenatori, giocatori e staff e nella linea di impegno condivisa dai club e dalla Lega per renderla sempre più forte. Per quanto riguarda il regolamento lo invitiamo a leggere le regole, perchè in ogni azione compiuta abbiamo avuto come bussola le regole e, contemporaneamente, il rispetto per ogni club. Però a Gattuso voglio fare anche i complimenti perchè ci ha fatto sognare su tanti campi di calcio ed oggi è avviato ad una carriera da allenatore ricca di tante soddisfazioni”.

  •   
  •  
  •  
  •