Ripartizione Diritti Tv Serie A 2015-2018, la Juventus stacca tutti, Milan, Inter, Roma e Napoli affiancate

Pubblicato il autore: Francesco Gorzio Segui

collage
Ripartizione Diritti Tv Serie A, Juventus in testa, Milan e Inter sul podio, vicine Roma e Napoli

Due settimane fa sono stati approvati i criteri per la ripartizione dei ricavi derivanti dai diritti TV dalla Lega Calcio, come sempre divisi tra parte fissa e variabile. L’accordo è arrivato dopo numerosi mesi di discussioni tra le varie parti in gioco ma con l’adesione totale da parte di tutti almeno nella votazione finale. Il nuovo ciclo, triennale come sempre, con i suddetti criteri si apre proprio da questa stagione e rimarrà invariato fino al 2018. Valutando tutti i numeri in gioco si evince come la Juventus sia la squadra a fare ancora una volta la voce grossa: nuovamente prima in classifica capace di staccare tutte le concorrenti più vicine, le milanesi, almeno di una ventina di milioni. Come già annunciato rimangono salde sul podio Milan e Inter con la Roma affiancata alle due milanesi senza dimenticare il Napoli comunque nella zona più remunerativa della Serie A.

924,3 MILIONI DI EURO: 40% DIVISI EQUAMENTE, 30% IN BASE AL BACINO D’UTENZA, 30% IN BASE AI RISULTATI STORICI E RECENTI OLTRE ALLA STAGIONE IN CORSO

Leggi anche:  Lele Adani a Napoli, in ricordo di Diego Maradona

Sui 924,3 i milioni di euro che i venti club si spartiranno la Legge Melandri stabilisce che il 40% dei compensi deve essere diviso equamente come base di partenza fissa per ogni partecipante al campionato di Serie A. L’altro 30% sarà suddiviso tra le venti squadre della massima serie calcolando il bacino d’utenza; 25% stabilito dopo una ricerca sul tifo ed il 5% studiando i dati Istat riguardo la popolazione residente nel Comune di appartenenza al team. Il 30% rimanente sarà assegnato in base ai risultati: 10% sulla storia del club considerando i campionati dal 1946-47 ad oggi, il 15% considerando i risultati degli ultimi 5 anni ed il 5% valutando la stagione in corso. Da non dimenticare anche i 60 milioni destinati al paracadute per le tre squadre che retrocederanno in Serie B. Il totale era un miliardo e 169 milioni di euro ma di questi 50,4 milioni sono soldi dovuti ad Infront per le commissioni, il 10% per la mutualità del sistema ed i rimanenti per i premi della Coppa Italia.

Leggi anche:  Serie A, Inzaghi su Lazio-Udinese: "Non bisogna sottovalutare gli avversari"

Paul+Pogba+FC+Juventus+v+Torino+FC+TIM+Cup+SPA7QVElG4xlI DATI CON LA SIMULAZIONE EFFETTUATA DALLA GAZZETTA DELLO SPORTLa Gazzetta dello Sport ha effettuato una simulazione con la classifica attuale ed i dati che emergono vedono la Juventus ancora in testa a tutti anche in questa speciale classifica con 103 milioni di euro, ben 10 milioni in più rispetto all’anno scorso anche perché i dati demoscopici favoriscono i bianconeri possedendo solamente loro almeno un terzo della totalità sostenitori italiani. Milan al secondo posto con 80 milioni e Inter terza a 78 milioni, il piccolo vantaggio dei rossoneri è dato solamente dai risultati degli ultimi 5 anni in Serie A. Se per le milanesi il salto praticamente non c’è stato (guadagnavano 79 milioni a testa nel triennio precedente) possono invece esultare Roma e Napoli che compiono un importante balzo in avanti passando rispettivamente dai 59 milioni ai 72 milioni per i giallorossi e dai 61 milioni ai 69 per i partenopei, quest’ultimi anche grazie agli straordinari risultati di questa stagione. Da non sottovalutare infatti il 5% legato ai risultati del 2015-2016, Napoli e Roma che si assicurerebbero già 9,3 milioni a testa mentre un decimo o un undicesimo posto può offrire ben 2 milioni di euro in più, non poco insomma. Passi avanti anche rispetto al triennio precedente per Lazio (da 48 a 55), Fiorentina (da 43 a 51) e Torino (da 33 a 41) mentre le altre squadre hanno visto il loro incasso rimanere più o meno invariato, attorno ai 30 milioni, senza variazioni consistenti in positivo o in negativo.

Leggi anche:  Atalanta-Verona probabili formazioni: le ultimissime

LE PRIME 5

1)juventusJuventus 103,1 milioni
2)4004Milan 80,3 milioni
3)4215 Inter 78,2 milioni
4)50x50-AS_Roma_logo Roma 72,1 milioni
5)4239 Napoli 69,7 milioni

LE ALTRE
6) Lazio 55,4 milioni
7) Fiorentina 51,2 milioni
8) Torino 41,3 milioni
9) Sampdoria 37,2 milioni
10) Bologna 36,6 milioni
11) Genoa 36,2 milioni
12) Palermo 34,1 milioni
13) Chievo 33,7 milioni
14) Udinese 33,5 milioni
15) Atalanta 31,7 milioni
16) Sassuolo 31,1 milioni
17) Verona 27,5 milioni
18) Empoli 26,8 milioni
19) Carpi 22 milioni
20) Frosinone 22 milioni
  •   
  •  
  •  
  •