Roma Fiorentina, Salah l’ex da “Le mille e una notte”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

salah


Mohamed Salah e Fiorentina, una storia di amore e di odio, nata da un vero e proprio colpo di fulmine ma finita poi in una vera e propria rissa fatta di rabbia e veleni. L’egiziano, nella sua esperienza a Firenze, è stata l’arma in più della seconda stagione viola, poi però la fine dell’idillio durato veramente troppo poco: scritture private, silenzi e passi indietro, il riscatto fallito, questo e tanto altro è stato questo breve ma altamente focoso rapporto, consumato in quella che sembra una favola dal sapore esotico, una partita, la sfida Roma Fiorentina, che ricorda un racconto tratto da “Le mille e una notte”. I dissapori tra la società dei Della Valle e il giocatore egiziano sono ancora attuali, dopo le sentenze rinviate della FIFA (chiamata dalla società Viola ad intervenire) e i tweet al veleno del procuratore.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Udinese Fiorentina streaming gratis e diretta tv

Ma vogliamo parlare di calcio. Nella gara di andata di scena all’Artemio Franchi, Salah ha messo la propria firma sulla vittoria della Roma dell’allora allenatore Rudi Garcia (partita conclusa sul risultato di 2-1 per i giallorossi), e questa sera l’egiziano ci riproverà anche sotto la guida di Luciano Spalletti. Paulo Sousa, dal canto suo, sa che il giocatore ex Fiorentina potrebbe creare non pochi problemi alla retroguardia viola, e per l’occasione ha studiato delle contromosse per ingabbiare la velocità e imprevedibilità dell’egiziano. Le qualità che mister Spalletti aspetta di vedere nel suo giocatore, magari in qualche contropiede fulmineo, proprio come nella gara di andata.

Tutte e due le squadre sono ovviamente pronte a giocarsela a viso aperto, con una Fiorentina che fa del possesso palla la sua arma principale per battere le difese nemiche, e con i giallorossi della capitale che cercheranno invece di far avanzare gli avversari il più possibile e colpirli letalmente con qualche contropiede portato avanti da uno dei suoi innumerevoli velocisti (non solo Salah, ma anche El Shaarawy, Florenzi).

Leggi anche:  Roma,Brighi: "Quella sera di Cluj fu un sogno"

E chissà se l’egiziano non possa portare i tre punti in casa Roma da ex, proprio come fece l’indimenticato Gabriel Omar Batistuta nella stagione del terzo scudetto giallorosso, con la partita terminata sull’1-0 e la rete firmata proprio dal centravanti argentino, nella sua prima rete da ex alla Fiorentina.

  •   
  •  
  •  
  •