Roma, gli aspetti positivi del terzo posto e dei preliminari di Champions League

Pubblicato il autore: Veronica Sgaramella Segui

Roma

In seguito al ritorno di Luciano Spalletti sulla panchina della Roma, i giallorossi hanno collezionato due pareggi, (l’ultimo sabato sera all’Olimpico contro l’Inter), una sola sconfitta (allo Juventus Stadium) e una serie di otto vittorie consecutive, interrotte alla 30^giornata di Serie A, proprio in occasione della gara di ritorno contro la squadra di Mancini. Tale bilancio, vede otto risultati utili complessivi a fronte di uno solo negativo ed è stato tanto positivo, da consentire al club capitolino un notevole recupero di importanti posizioni in classifica, fino alla conquista del terzo posto e della relativa zona Champions.

Sebbene nelle due stagioni precedenti sotto la guida di Rudi Garcia, la Roma sia riuscita a piazzarsi seconda, alle spalle della Juventus dei record (per giunta finalista a Berlino contro un’insuperabile Barça), assicurandosi così la qualificazione diretta alla fase a gironi di Champions League, quest’anno sembra ormai sempre più destinata agli spareggi. Le squadre di Allegri e Sarri infatti, continuano a non commettere alcun passo falso, che consentirebbe o quantomeno faciliterebbe ai giallorossi di riagguantare il secondo posto, nonché il passaggio sicuro nella prestigiosa competizione europea.

Leggi anche:  Juventus, gara importante: primato e sorteggio più agevole

La Roma dovrà comunque prima fare attenzione all’Inter e alla Fiorentina, entrambe a quota 55 punti in classifica, ovvero a meno 5 proprio dal club capitolino. Nelle otto giornate rimaste a disposizione nella stagione 2015/2016, gli uomini di Spalletti dovranno affrontare match importanti come il derby, previsto il 3 aprile al termine della sosta per le festività pasquali, il Napoli e il Milan nell’ultimo turno del prossimo 15 maggio. Qualora i giallorossi terminassero l’anno in terza posizione, si vedrebbero dunque costretti ad affrontare i preliminari di Champions League per la prima volta nell’intera storia del club romanista.

Come sottolineato da diverse testate sportive italiane, tale eventualità potrebbe ulteriormente motivare alcune pedine fondamentali della Roma, desiderose di riscattarsi dopo le mancate qualificazioni a Francia 2016,come ad esempio l’olandese Strootman, i bosniaci Pjanic e Dzeko e i greci Manolas e Torosidis. Se il club capitolino dovesse effettivamente prepararsi per gli spareggi della Champions, il consueto ritiro estivo verrebbe anticipato alla prima settimana di luglio che in vista della concomitante sessione di calciomercato estivo, potrebbe veder assenti meno giocatori del previsto. L’elemento che pertanto aiuterebbe a fare la differenza nei temuti preliminari (negli ultimi 5 anni non sono mai stati superati da un’italiana), sarebbe relativo alla presenza di numerosi big tra i titolari selezionati con più frequenza da Spalletti, tra i quali figurerebbe anche Kevin Strootman, definitivamente guarito e pronto a mettersi in luce.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Viterbese, streaming gratis e diretta tv Serie C

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: