Tevez, prime dichiarazioni dopo l’esclusione dalla Nazionale: “E’ un periodaccio, gioco con una gamba sola”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

boca-v-quilmes-primera-division-argentina-18072015_wyzxzrn6kq3j17a46liq3bs9q

Carlos Tevez non fa drammi. La clamorosa esclusione dalla Nazionale argentina, almeno a parole, non lo turba più di tanto. Il Ct Gerardo Martino lo ha depennato dalla lista dei convocati per le prossime due gare di qualificazione mondiale contro Cile e Bolivia in programma rispettivamente il 24 e il 29 marzo prossimi. Secondo il Ct argentino, Tevez non è nella condizione giusta per meritarsi una maglia della nazionale.

Tevez incassa e cerca di prenderla con filosofia. Ecco le prime dichiarazioni di Tevez, subito dopo aver saputo della sua esclusione: “Non mi posso arrabbiare per questa mancata convocazione, perché sono consapevole di dover alzare il mio livello fisico per meritarmi la convocazione nella nostra nazionale”.

Poi Tevez fa anche riferimento al suo momento sfortunato, arrivando addirittura a pensare ad un possibile addio al suo Boca Juniors: “Inutile negare che stia attraversando un vero e proprio periodaccio e che in questi momenti mi ronzi per la testa anche l’idea di mollare tutto a giugno”, –ha spiegato ieri sera l’Apache in una lunga intervista televisiva che ha commosso l’Argentina-. Ma è onestamente molto difficile che io lasci il Boca. La voglia di reagire ora ce l”ho. In queste circostanze ci si rimbocca le maniche, si lotta e ci si sacrifica”.

Tevez dunque vuole stringere i denti: “Sto veramente male, in questi ultimi giorni mi sono ridotto a giocare praticamente su una gamba sola, perché il ginocchio continua a fare male e non riesco a intravedere miglioramenti. Spero proprio che questo brutto momento possa passare in fretta”.

I tifosi del Boca gli stanno vicino, ma certo gli ultimi problemi fisici di Tevez sembrano aver convinto anche il Ct Martino a rivedere le gerarchie della sua nazionale. Per il momento Tevez è out. La sua stagione non è stata fin qui esaltante. Tevez vorrebbe dare di più ma il suo fisico al momento non glielo permette. Sono giorni molto complicati per lui. Il suo ritorno al Boca non è stato così bello sul piano dei risultati come lui si aspettava. E ora anche la “rivalità” con il giovane e già bravissimo Dybala. Colui che lo ha sostituito alla Juve. E, ora, anche in nazionale. Per l’Apache- triste è davvero un momentaccio. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Qualificazioni Euro 2021 femminile: Italia, ottimo 0-0 in Danimarca. Ora serve una goleada nel recupero con Israele