Torino Juventus 1-4: Morata e Pogba affondano il Torino. Nuovo record per Buffon: 974 minuti di imbattibilità

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui
Fotoagenzia Bruno Peruzzini 30 Giornata Campionat0 Italiano di Calcio serie a 2015-2016.Torino-Juventus.Torino 20-03-2016.Nella Foto:khedira segna esulta

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 30 Giornata Campionat0 Italiano di Calcio serie a 2015-2016.Torino-Juventus.Torino 20-03-2016.Nella Foto:khedira segna esulta

Torino- Juventus: 1-4 Morata e Pogba affondano il Torino. Nuovo record per Buffon. 974 minuti di imbattibilità.

Tabellino e Commento di Torino – Juventus: 1-4, le reti di Pogba al 34’, 42’ Khedira, 48’ Belotti, 62′ Morata, 68′ Belotti, 76′ Morata

Ammoniti: 16’ Alex Sandro, 19’ Acquah, 31’ Glik, 35’ Silva, 44’ Lichtsteiner, 49’ Bonucci
Espluso: 87′ Khedira.

Sostituzioni: 32’ esce Dybala entra Morata, 45’ esce Immobile entra Max Lopez, 50’ esce Lichtsteiner dentro Cuadrado, 76′ fuori Silva dentro Zappacosta, 78′ Fuori Benassi dentro Baselli

La passione da derby è finita o se volete è iniziata e bene per il Torino visto e considerato che Il CT dell’Italia Antonio Conte ha convocato l’attaccante granata Ciro Immobile per le due sfide amichevoli contro Spagna e Germania in programma il 24 e il 29 marzo.

Inizia così la partitissima sotto la Mole con uno schieramento di forze dell’ordine mai visto. Basta pensare che il Pullman della Juventus è arrivato allo stadio super scortato da mezzi di Polizia e Guardia di Finanza. Da segnalare che durante il tragitto dal ritiro dei bianco-neri allo stadio Olimpico, sono stati fermati due tifosi granata per lancio di oggetti contro il torpedone della Juventus prontamente fermati ed arrestati.

Gara valida per il turno n.30, 11esima di ritorno del campionato di serie A.

PRESENTAZIONE

Tutti abili ed arruolati per la stracittadina in casa Torino, con qualche problema la Juventus. Non ci sono però, squalificati per nessuna delle due formazioni, anche se, Allegri dovrà far fronte ad alcune assenze pesanti, per fortuna in extremis Allegri recupera Dybala che schiera subito in campo.

Il Derby Torino – Juventus è una grande classica del calcio italiano. Nei 70 precedenti giocati in Serie A con il fattore campo per la squadra granata, lo score è leggermente equilibrato: sono 19, infatti, le vittorie del Torino, contro i 23 pareggi e le 28 vittorie della Juventus. L’ultimo confronto è il 2-1 del 26 aprile scorso, una vittoria che mancava da 20 anni per il Torino: piccola curiosità, il segno X manca da ben 14 anni: 2-2 del 24 febbraio 2002.

Leggi anche:  Bruscolotti e Taglialatela replicano a Cabrini: "Non ci può dare lezioni di vita, sanno tanto di pregiudizi"

A prescindere dalla classifica il Derby si deve vincere e tra poco più di novanta minuti sapremo chi da questa prova uscirà con il sorriso e chi invece sbotterà tra lo sconforto generale.

SCHIERAMENTO IDENTICO PER ENTRAMBE LE SQUADRE

Ventura ritrova tutti i suoi giocatori ad eccezione di Avelar, a sorpresa lascia per la terza volta di fila il giovane Baselli in panchina e proponendo Gaston Silva al posto di Molinaro dopo la brutta prova di Genova, ancora panchina per Zappacosta, inamovibili Immobile e Belotti in attacco.

Allegri punta su Dybala che ritrova a poche ore dalla super sfida che fa coppia con Mandzukic, sebbene l’argentino non abbia assorbito del tutto il fastidio al polpaccio. Rugani sostituisce Chiellini in difesa, mentre Lemina ha vinto il ballottaggio con Hernanes per sostituire l’infortunato Marchisio. Sulle fasce Alex Sandro e Lichtsteiner, con Cuadrado che partirà dalla panchina insieme ad Evra.

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 30 Giornata Campionat0 Italiano di Calcio serie a 2015-2016.Torino-Juventus.Torino 20-03-2016.Nella Foto:pogba festeggiato dopo il gol

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 30 Giornata Campionat0 Italiano di Calcio serie a 2015-2016.Torino-Juventus.Torino 20-03-2016.Nella Foto:pogba festeggiato dopo il gol

LE FORMAZIONI

Torino (3-5-2): Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Peres, Acquah, Vives, Benassi, Silva, Immobile, Belotti. A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Molinaro, Obi, Bovo, Zappacosta, Farnerud, Lopez, Gazzi, Baselli, Martinez, Jansson. Allenatore: Giampiero Ventura.

Juventus (3-5-2): Buffon, Rugani, Bonucci, Barzagli, Lichtsteiner, Lemina, Khedira, Pogba, Sandro, Dybala, Mandzukic. A disposizione: Neto, Rubinho, Zaza, Morata, Hernanes, Cuadrado, Padoin, Asamoah, Sturaro, Evra, Pereyra. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 30 Giornata Campionat0 Italiano di Calcio serie a 2015-2016.Torino-Juventus.Torino 20-03-2016.Nella Foto:gol di morata

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 30 Giornata Campionat0 Italiano di Calcio serie a 2015-2016.Torino-Juventus.Torino 20-03-2016.Nella Foto:gol di morata

ARBITRO

Nicola Rizzoli, della sezione AIA di Bologna, Assistenti saranno i signori Di Liberatore e Tonolini, quarto ufficiale il signor Padovan. Arbitri di porta i signori Mazzoleni e Irrati.

IL RACCONTO DELLA PARTITA

Passati i 3 minuti di gioco che hanno consentito a Gigi Buffon con 930 minuti di superare il record di imbattibilità superando Sebastiano Rossi ex Milan, la partita fila senza sussulti fino al 33’ quando su calcio di punizione Pogba porta in vantaggio la Juventus. Il francese fa ricordare Pirlo che, sempre sotto la Maratona segnò il vantaggio l’anno scorso. Esecuzione perfetta con un destro a giro a scavalcare la barriera che gonfia la rete. Nell’occasione Padelli forse parte in leggero ritardo, riuscendo solo a sfiorare la sfera senza evitare il gol. Juventus implacabile sul finire di tempo al minuto 42’ arriva il raddoppio per i ragazzi di Allegri. Azione da vero bomber quella di Khedira quando su assist di Mandzukic si infila tra i difensori granata presentandosi da solo di fronte a Padelli e con un tiro di precisione lo spiazza e porta la Juventus sul 2 a 0. Finisce qui il primo tempo dove gli ospiti sfruttano al meglio le uniche azioni degne di nota verso la porta di Padelli. Finisce qui il primo tempo dove la Juventus controlla e propone a proprio piacimento sul Torino che è stato poco incisivo pensando più a contenere le sfuriate bianco-nere.
SECONDO TEMPO
Al 47′ Alex Sandro interviene in scivolata su Peres,  fallo netto e per l’arbitro Rizzoli e rigore. Sul dischetto si presenta Belotti che buca Buffon fermando il suo record a 974 minuti. Al 58′ viene annullato un gol netto a Max Lopez che era regolarmente in linea con i giocatori della Juventus. Bella è stata l’azione portata avanti dal brasiliano Peres. Al 62′ arriva la doccia fredda per l’Olimpico.  Morata porta a 3 i gol della Juventus, ma grandissimo merito e per Pogba  che ferma la sfera e con tocco morbido serve lo spagnolo per la terza marcatura. Al 74′ su  tiro Lopez Rugani salva sulla linea sfortunato il Torino in questa azione. E come succede in questi casi gol mancato, gol subito Passano 2′ minuti e al 76′  va in rete ancora Morata e ancora tap-in dopo una respinta della barriera su punizione di Pogba che serve di nuovo lo spagnolo per la doppietta. Insufficiente comunque la direzione di gara di Rizzoli. Grave l’errore del fuori gioco inesistente su Lopez che avrebbe permesso al Torino il momentaneo pareggio che avrebbe potuto riaprire la partita.
Troppo il divario tecnico visto in campo oggi nel derby della Mole dove la Juventus con Pogba e Morata affondano il Torino che ora dovrà lottare senza ma e senza se fino alla fine del campionato se non vuole sprofondare nei bassi fondi della classifica visto che, Atalanta e Udinese si trovano a pari punti in classifica. Le prossime sfide per il la squadra di Ventura non sono per niente facili se si pensa che dovrà affrontare l’Inter subito dopo la sosta e poi a distanza di tempo Napoli e Roma, calendario per niente facile, anche se Carpi e Palermo sono a margine di sicurezza se 5 punti si possono considerare tali.
Olimpico pre partita Torino Juventus

Leggi anche:  VIDEO | "In testa con i giovani": Atalanta-Verona 3-0 2000/2001
LE STATISTICHE OPTA

Il Torino ha vinto solo uno degli ultimi 19 derby giocati in Serie A contro la Juventus, proprio l’ultimo giocato da squadra ospitante lo scorso 26 aprile (2-1).

È dal 1983 che il Toro non riesce a battere la Juventus per due sfide di fila in casa.

Le ultime tre sfide hanno visto andare a segno entrambe le squadre, dopo che il Torino non era riuscito a trovare il gol per 10 derby di fila contro la Juve.

La Juve viene da 10 partite di fila senza subire gol, nuovo record assoluto nella storia della Serie A.

Dal derby dell’andata incluso, i bianconeri hanno raccolto 55 dei 57 punti a disposizione.

Il Torino invece, che prima di quella sfida si trovava a +3 sulla Juve, ne ha ottenuti solo 18.

Leggi anche:  Juventus, Ronaldo a riposo: non convocato per Benevento

Il Torino non vince da quattro partite di campionato in casa (tre pareggi, una sconfitta): non arriva a cinque gare interne senza successi in Serie A da novembre 2013.

La Juventus è la squadra di questa Serie A che ha perso meno punti da situazione di vantaggio, due, vincendo 21 delle 22 gare in cui si è portata avanti; il Torino è però la squadra che ne ha recuperati di più da situazioni di svantaggio, 14.

Dovesse tenere la porta inviolata fino al minuto 4’00”, Gianluigi Buffon stabilirebbe il nuovo record di imbattibilità della Serie A, al momento appartenente a Sebastiano Rossi (929 minuti).

Claudio Marchisio ha segnato tre gol in Serie A contro il Torino, inclusa una delle sue due doppiette in campionato: contro nessuna squadra ha realizzato più reti.

Paulo Dybala ha segnato 14 gol in questa Serie A (in 28 presenze), migliorando di una rete il bottino della scorsa stagione (in 34 gare).

13 degli ultimi 14 gol del Torino sono stati segnati da uno tra Andrea Belotti (sei reti), Ciro Immobile (cinque) e Marco Benassi (due); l’altra è l’autorete di Gonzalez.

 

  •   
  •  
  •  
  •