Torino-Juventus parla Ventura: “Domani è un derby il risultato è più importante prima ancora della prestazione”

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

VENTURA IN SALA STAMPA
Torino-Juventus parla Ventura:” Domani è un derby. il risultato è più importante prima ancora della prestazione”

La passione da derby, in casa Toro, è già alta e dopo il dibattito di martedì di fine allenamento tra Ventura e tifosi sembra che tutti siamo d’accordo per un’unica “convivenza” fino alla fine del campionato e cioè all’unicità.

L’appello di Ventura ai tifosi:

 “Rimaniamo uniti da qui alla fine del campionato, non siamo brocchi, non buttiamo via il lavoro fatto in questi anni. Se vinciamo gioite, se stravinciamo gioite ancora di più, e se perdiamo, incavolatevi, ma state comunque vicini alla squadra. A fine anno faremo tutte le valutazioni del caso: se ci sarà da cambiare qualche giocatore, o l’allenatore stesso”.

Il prossimo campionato per Ventura probabilmente sarà lontano da Torino.

“Ho ancora due anni di contratto, ma non ha senso che rimanga se non si porta avanti il discorso e se non c’è l’accordo di tutto il popolo granata di portare avanti questo discorso”.

PRESENTAZIONE

Tutti o quasi abili ed arruolati per la stracittadina in casa Torino, con qualche problema la Juventus Non ci sono squalificati per nessuna delle due formazioni, anche se, Allegri dovrà far fronte ad alcune assenze pesanti.

Il Derby Torino – Juventus è una grande classica del calcio italiano. Nei 70 precedenti giocati in Serie A con il fattore campo per la squadra granata, lo score è leggermente equilibrato: sono 19, infatti, le vittorie del Torino, contro i 23 pareggi e le 28 vittorie della Juventus. L’ultimo confronto è il 2-1 del 26 aprile scorso, una vittoria che mancava da 20 anni per il Torino: piccola curiosità, il segno X manca da ben 14 anni: 2-2 del 24 febbraio 2002.

LE ULTIME NEWS dalla Sisport e Vinovo

Nel Torino, assente certo è Danilo Avelar, impegnato nella riabilitazione dopo l’intervento al legamento crociato anteriore del ginocchio. Mister Ventura ritrova di Gazzi e Bovo oramai di nuovo in gruppo. Sarà certamente il capitano Kamil Glik a guidare la difesa, mentre in mediana potrebbe trovare posto Baselli dopo l’esclusione nelle ultime due gare. Dopo la brutta prova di Genova contro i rosso-blu, tutti sperano in un Molinaro in panchina e Zappacosta in campo sulla corsia di sinistra, in attacco si conferma la coppia Immobile – Belotti.

Nella Juventus, reduce da Monaco e fuori dalla Champions si rituffa nel campionato con un’altra partitissima. Allegri farà sicuramente a meno del lungodegente Martin Caceres e di Claudio Marchisio, che ha subìto una lesione di primo grado al polpaccio sinistro. Per il centrocampista bianconero il rientro è previsto dopo la sosta. Mentre Dybala saltata la gara di Champions di mercoledì contro il Bayern diminuiscono le possibilità di vederlo se non in campo nel derby di domani tra i convocati. Mister Allegri, oltre l’argentino, ha il dubbio anche Chiellini per la difesa e dunque è possibile uno schieramento a specchio con il 3-5-2 contro i granata con Lichtsteiner e Pogba che se pur impegnati in coppa ritroveranno posto dell’inizio

ECCO COSA HA DETTO VENTURA POCO FA INCONTRANDO I GIORNALISTI NELLA SALA STAMPA DELL’OLIMPICO PRESENTANDO IL DERBY:

” Domani è un derby. il risultato è più importante prima ancora della prestazione, che viene messo in secondo piano. La partita di mercoledì della Juventus è stata grandiosa, ma il derby è una gara a se, il derby e lascia cadere tutte le considerazione che si fanno. Proviamo a ribaltare la situazione. Mi auguro per il bene del Torino che l’ambiente si ricompatti per tutto quello che si è fatto. Domani il Toro deve metterci il cuore in campo. Abbiamo perso quattro derby per episodi è chiaro che brucia, il gol che abbiamo preso con Cuadrado è un episodio. Sappiamo di avere una squadra più forte davanti, ma tutto è possibile. Per quanto riguarda l’arbitro di domani non c’è dubbio che abbiamo il miglior arbitro non sono in Italia, ma mondiale. Accettiamo il verdetto senza nessuna polemica, quel che conta è il campo. Per me Rizzoli è una persona squisita e sono convinto che farà un’ottima prestazione, ma l’importante è che noi dobbiamo fare una buona prestazione. Il gol non mi interessa quando arriva l’importante e che arrivi, mi interessa che il Torino domani faccia una partita importante. “

LE PROBABILI FORMAZIONI

TORINO (3-5-2): Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Peres, Benassi, Vives, Acquah, Zappacosta, Belotti, Immobile. In panchina: Ichazo, Castellazzi, Bovo, Jansson, Gaston Silva, Molinaro, Gazzi, Obi, Baselli, Farnerud, Maxi Lopez, Martinez. Allenatore: Giampiero Ventura

Squalificati: nessuno, indisponibili: Avelar, diffidati: Glik

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Rugani, Lichtsteiner, Khedira, Hernanes, Pogba, Alex Sandro, Mandzukic, Morata. In panchina: Neto, Rubinho, Chiellini, Evra, Padoin, Lemina, Cuadrado, Sturaro, Asamoah, Pereyra, Zaza, Dybala. Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: nessuno, indisponibili: Caceres, Chiellini, Marchisio, Dybala, diffidati: Alex Sandro, Bonucci, Sturaro, Hernanes

Questi i convocati di Ventura:

PORTIERI: Luca CASTELLAZZI, Salvador ICHAZO, Daniele PADELLI

DIFENSORI: Cesare BOVO, Kamil GLIK, Pontus JANSSON, Nikola MAKSIMOVIC, Cristian MOLINARO, Emiliano MORETTI, Bruno PERES, Gaston SILVA, Davide ZAPPACOSTA

CENTROCAMPISTI: Afriyie ACQUAH, Daniele BASELLI, Marco BENASSI, Alexander FARNERUD, Alessandro GAZZI, Joel OBI, Giuseppe VIVES

ATTACCANTI: Andrea BELOTTI, Ciro IMMOBILE, Maximiliano LOPEZ, Josef MARTINEZ

ARBITRO

Nicola Rizzoli, della sezione AIA di Bologna, Assistenti saranno i signori Di Liberatore e Tonolini, quarto ufficiale il signor Padovan. Arbitri di porta i signori Mazzoleni e Irrati.

LO STADIO SARA’ TUTTO PIENO

Dopo il primo giorno di libera vendita fra abbonati e biglietti emessi 23.271. Restano a disposizione ancora circa 3.000 tagliandi che probabilmente saranno venduti nella giornata di domenica

DOVE VEDERE TORINO – JUVENTUS

Gara che sarà trasmessa in diretta tv con calcio d’inizio ore 15.00 su satellite Sky Sport e digitale terrestre Mediaset Premium, in streaming sulle piattaforme SkyGo e Premium Play.

LE STATISTICHE OPTA

Il Torino ha vinto solo uno degli ultimi 19 derby giocati in Serie A contro la Juventus, proprio l’ultimo giocato da squadra ospitante lo scorso 26 aprile (2-1).

È dal 1983 che il Toro non riesce a battere la Juventus per due sfide di fila in casa.

Le ultime tre sfide hanno visto andare a segno entrambe le squadre, dopo che il Torino non era riuscito a trovare il gol per 10 derby di fila contro la Juve.

La Juve viene da 10 partite di fila senza subire gol, nuovo record assoluto nella storia della Serie A.

Dal derby dell’andata incluso, i bianconeri hanno raccolto 55 dei 57 punti a disposizione.

Il Torino invece, che prima di quella sfida si trovava a +3 sulla Juve, ne ha ottenuti solo 18.

Il Torino non vince da quattro partite di campionato in casa (tre pareggi, una sconfitta): non arriva a cinque gare interne senza successi in Serie A da novembre 2013.

La Juventus è la squadra di questa Serie A che ha perso meno punti da situazione di vantaggio, due, vincendo 21 delle 22 gare in cui si è portata avanti; il Torino è però la squadra che ne ha recuperati di più da situazioni di svantaggio, 14.

Dovesse tenere la porta inviolata fino al minuto 4’00”, Gianluigi Buffon stabilirebbe il nuovo record di imbattibilità della Serie A, al momento appartenente a Sebastiano Rossi (929 minuti).

Claudio Marchisio ha segnato tre gol in Serie A contro il Torino, inclusa una delle sue due doppiette in campionato: contro nessuna squadra ha realizzato più reti.

Paulo Dybala ha segnato 14 gol in questa Serie A (in 28 presenze), migliorando di una rete il bottino della scorsa stagione (in 34 gare).

13 degli ultimi 14 gol del Torino sono stati segnati da uno tra Andrea Belotti (sei reti), Ciro Immobile (cinque) e Marco Benassi (due); l’altra è l’autorete di Gonzalez.

 

  •   
  •  
  •  
  •