Ventura presenta TORINO GENOA: “Cerci se mi vuole bene non deve fare gol. Quando lui unisce le due cose è un giocatore fondamentale”.

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

VENTURA IN SALA STAMPA
Ventura presenta TORINO  GENOA:“Cerci se mi vuole bene non deve fare gol. Quando lui unisce le due cose è un giocatore fondamentale”.

Partita valida per la 29esima giornata di Campionato di serie A 10′ di ritorno. Si gioca allo Stadio Luigi Ferraris di Genova.

Presentazione

Era il 28 ottobre 2015 decima di andata e finì con un pareggio 3-3 all’ultimo respiro di Laxalt che segnò al 94° su assist di Perotti e fu doppietta per lui. Da allora alti e bassi per entrambe le squadre. Una vittoria domani significherebbe stabilizzare la classifica. 

Sarà una gara che avrà un forte peso su entrambe le squadre. La formazione granata ha totalizzato 33 punti in 28 partite giocate, con 34 gol fatti e 35 subiti. Numeri che lecitamente non tengono tranquilli i tifosi. La società genovese si trova a quota 31 punti, è andata in rete 28 volte e ne ha incassate 32. Se il Torino mostrerà il carattere toro, dando continuità a ciò che di positivo ha fatto vedere con Milan e Lazio, riuscirà ad ottenere prestazione e punti. Serve quindi una gara di personalità,  grande impegno e sacrificio da parte di tutto il gruppo cosa che in questo campionato si è visto in poche occasioni. Una cosa comunque è sicura, il Toro non dovrà scendere in campo con l’ansia del risultato a tutti i costi per non trasformare, poi, tutto nella preoccupazione di perdere.

Leggi anche:  Stipendi, rischiano 5 club. Penalizzazioni in vista!

LE OPZIONI DEGLI ALLENATORI

Nelle fila del Genoa Gasperini potrebbe schierare Pandev come punta per l’assenza di Pavoletti, che dovrebbe rientrare la settimana prossima contro il Napoli, mentre a centrocampo potrebbe tornare Dzemaili dopo il turno di stop, mentre in attacco rientra Cerci con Laxalt il giocatore che ha impensierito di più il Torino all’andata.

Risponde Ventura che potrebbe puntare ancora su Acquah preferito a Baselli. Glik, diffidato è un rischio schierarlo, ma la partita è molto importante e dunque dubito che potrebbe rimanere in panchina. In attacco è super super confermatissima la coppia Belotti Immobile.

QUESTE LE PAROLE DI MISTER VENTURA NEL PRESENTARE LA GARA PRESSO LA SALA STAMPA DELL’OLIMPICO:

“La diffida di Glik non è un problema, con il Genoa è difficile e importante una verifica che andremo a fare lo dobbiamo fare sempre di più al di là del risultato. Non bisogna sbagliare approccio, il Genoa ti concede poco. Oggi il risultato conta poco, conta la prestazione.”

A proposito di Cerci ha detto: “Cerci se mi vuole bene non deve fare gol. Quando lui unisce le due cose è un giocatore fondamentale”.

“Quest’anno abbiamo fatto buonissime partite con le grandi e pessime con le piccole, è un anno dove abbiamo vissuto di tutto e di più. Siamo indecifrabili.”

“Il vero problema oggi è fare prestazioni più convincenti.  L’anno scorso siamo andati in Europa, sono annate estremamente particolari. Oggi i risultati sono negativi per il Torino.”

QUESTE LE PROBABILI FORMAZIONI

Leggi anche:  Juventus, Morata salterà il derby: ecco cosa ha detto all'arbitro Pasqua

Genoa (3-4-3): Perin, Izzo, Burdisso, De Maio, Rincon, Dzemaili, Rigoni, Ansaldi, Cerci, Pandev, Laxalt. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Non ci sono squalificati tra i rosso-blu. Mentre tra gli indisponibili figura il solo Pavoletti

Torino (3-5-2): Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Bruno Peres, Benassi, Vives, Acquah, Molinaro, Belotti, Immobile. Allenatore: Giampiero Ventura

Anche tra le fila dei granata non ci sono squalificati. Mentre tra gli indisponibili sono: Gazzi, Avelar e Bovo

Arbitro:

Sarà Daniele Doveri, della sezione AIA di Roma 1, il direttore di gara, assistenti saranno i signori Vivenzi e Peretti, quarto ufficiale il signor Marrazzo. Arbitri addizionali di porta i signori Tagliavento e Ros.

Le ultime dalla Sisport

Con l’allenamento di ieri il Torino ha chiuso la settimana lavorativa e la tappa di avvicinamento di Genova con una seduta tecnico-tattica in vista della trasferta di Marassi contro il Genoa. Alla seduta di ieri non ha partecipato Bovo per un affaticamento muscolare alla coscia sinistra, mentre Gazzi è stato sottoposto a una visita di controllo dove l’accertamento strumentale ha evidenziato la pressoché completa guarigione della lesione patita circa tre settimane fa. Il centrocampista dalla prossima settimana dovrebbe tornare ad allenarsi in gruppo.

Tra poco l’allenamento della consueta rifinitura, poi pranzo e partenza per il ritiro pre-partita di Genova.

QUESTE INVECE LE STATISTICHE OPTA DI GENOA – TORINO

Leggi anche:  Lele Adani a Napoli, in ricordo di Diego Maradona

Gli ultimi cinque incroci di campionato tra Genoa e Torino hanno prodotto in tutto 20 gol (quattro di media a partita), e hanno visto entrambe le squadre andare in rete.

Il Grifone è imbattuto da 12 confronti interni col Toro in Serie A, sei vittorie e sei pareggi.

I rosso-blu sono anche imbattuti da cinque gare interne in campionato (3V, 2N) e in questo parziale hanno concesso un solo gol agli avversari all’altra parte i granata hanno vinto una sola delle ultime sei trasferte (2N, 3P), senza mai tenere la porta inviolata in questo periodo.

Solo l’Atalanta (12) ha collezionato più espulsioni del Genoa in questo campionato (otto).

Il Torino è la compagine che ha sbagliato meno passaggi in questo campionato (2159) – tuttavia i granata sono quelli con la percentuale più alta di passaggi nella propria metà campo rispetto al totale (53%).

11 degli ultimi 12 gol del Torino portano la firma tra gol e assist di Andrea Belotti e Ciro Immobile.

Alessio Cerci (21 gol in 72 presenze col Toro in Serie A) ha segnato due gol e servito un assist vincente nelle ultime quattro presenze in campionato con la maglia del Genoa.

Luca Rigoni ha firmato un gol in ognuna delle ultime due sfide contro i granata nel massimo campionato, entrambe con la maglia del Palermo.

 

  •   
  •  
  •  
  •