Zoff: “Ma dove sarebbe andato Buffon da solo?”

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

buffon
Dino Zoff e Gianluigi Buffon
: due grandi numeri uno a confronto. I più forti azzurri di sempre, forse i più forti numero uno in assoluto, due leggende e due mostri sacri. E’ proprio l’ex ct della Nazionale a dire la sua in merito al record raggiunto da Buffon nello scorso turno di campionato. Il giornale Il Piccolo ha raccolto le sue impressioni.
“Buffon è un campione, non lo scopro certo io. Però è giusto sottolineare che lui – come del resto io ai miei tempi alla Juve o lo stesso Rossi in rossonero – deve condividere questo record con tutta la squadra. Il merito è anche della difesa impenetrabile della Juventus. Se non hai una linea difensiva invalicabile, non puoi mantenere certe imbattibilità. Se ci pensate, non è un caso che tutti e tre abbiamo giocato in squadroni con grandi difensori. Buffon è il numero uno assoluto, su questo non si discute, ma deve ringraziare Barzagli, Chiellini e Bonucci“.
Dino Zoff poi lascia da parte l’argomento Buffon per concentrarsi su altre tematiche, in primis la questione Conte.
“Farà gli Europei e poi andrà in un club dalle grandi possibilità economiche (il Chelsea, ndr), qui potrà rifare la squadra e lottare per grandissimi traguardi. Ha detto che preferisce lavorare tutti i giorni e non saltuariamente, credo che sia un opinione legittima, anche condivisibile. Le polemiche con la Lega mi sono parse, però, da una parte e dall’altra esagerate, onestamente non capisco tutta questa confusione. Anzi è meglio chiarire il prima possibile certe situazioni, per il bene dell’Italia.”
E per il dopo Conte, ecco le esternazioni dell’ex numero uno Dino Zoff. Lui che di panchine azzurre ne sa sicuramente molto.
Fabio Capello è il più esperto, su questo non si discute, ma è difficile capire quali siano le sue reali intenzioni in questo momento. Poi c’è Donadoni, che in azzurro aveva fatto bene, nonostante le critiche, oppure Ranieri in caso di mancato rinnovo, o Mancini. Di nomi ne girano e ne gireranno ancora tanti…E’ un buon segno, i nostri allenatori sono sempre i migliori”.
Una cosa è certa, il prossimo commissario tecnico della Nazionale non sarà certamente Dino Zoff, lui ha già dato!

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Champions League, Juventus-Ferencvaros 2-1: Morata risolve tutto al 90+2