34.ma Serie A, Napoli Bologna 6-0: le voci dei protagonisti

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui
Napoli Bologna 2016
NAPOLI – Finisce con un roboante 6-0 per i partenopei l’anticipo della trentaquattresima giornata di Serie A (quarto ed ultimo turno infrasettimanale della stagione) tra Napoli e Bologna, grazie alla doppietta di Manolo Gabbiadini al 10′ (imbucata di Mertens a cercare il bergamasco e di prima intenzione batte Mirante) e 33′ su rigore; tripletta di Dries Mertens al 57′ (dopo finta su Mbaye, il belga appoggia comodamente in rete), 79′ (uno-due con el Kaddouri, il belga conclude a rete) e 87′ (bolide da fuori area). Chiude la gara David Lopez che all’89’ sigla il definitivo 6-0 (gol su rimpallo di Mirante).

Napoli Bologna 6-0: le voci dei protagonisti

NAPOLI ANCORA IN SILENZIO
Prosegue il silenzio stampa dei partenopei, ma sul sito ufficiale appare un comunicato dove viene elogiata la prestazione della squadra di Sarri: “6 Bellissimo. La potenza e la freddezza di Manolo, la danza e la grazia di Dries, la prima volta di David. Spettacolo al San Paolo. Gabbia bum-bum, “Tris” Mertens, il battesimo di Lopez. Il Napoli ne segna 6 al Bologna e balla sotto le stelle di Fuorigrotta. Gabbiadini supera la prova del 9 segnando la sua nona rete in stagione. Mertens sale in doppia cifra e conta 11 gol tra coppe e campionato. E dulcis in fondo c’è la gioia di David Lopez che segna il suo terzo gol in assoluto con la maglia azzurra. In poco più di mezzora Manolo accende e cristallizza la partita: diagonale di sinistro e rigore glaciale. Poi nel secondo tempo sale sulla scena l’artista fiammingo: sinistro, destro e arcobaleno sotto la traversa. Olio azzurro su tela per la Galleria d’arte del San Paolo. David Lopez ha il tempo di entrare e allargare la manita a sei dita. Tre, due, uno: spettacolo al San Paolo. E adesso si va all’Olimpico, per il monday night contro la Roma. L’emozione continua…”

ROBERTO DONADONI, ALLENATORE BOLOGNA: “SCONFITTA PESANTE, ME NE ASSUMO IO STESSO LA RESPONSABILITA'” – Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l’allenatore degli emiliani analizza così la pesante sconfitta subita ad opera del Napoli: “Siamo stati inferiori in tutto, il responsabile sono io ed è giusto che mi assuma questo ruolo. È una sconfitta pesante che ci deve far riflettere molto: Una sconfitta che, al di là del risultato, ci sta benissimo. Dobbiamo saper cogliere il significato di questo e ripartire. Lotta per non retrocedere? Tutto dipende da noi, se la prendiamo nella maniera giusta e non ci facciamo intimorire da quello che potrebbe accadere. Subito domenica abbiamo la possibilità per mettere la parola fine. Aver perso una partita al 93′ contro il Torino, è chiaro che ci ha condizionato ulteriormente. Qualcuno si è caricato di qualche tensione eccessiva, poi se non hai la giusta aggressività contro squadra come il Napoli diventa tutto più difficile. Parma? Sono felice e contento per loro, si meritano quello che hanno fatto e mi auguro che continuino cosi”.

  •   
  •  
  •  
  •