35.ma Serie A, Fiorentina Juventus 1-2: le voci dei protagonisti

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui
fiore-juve

FIRENZE – Nel posticipo della domenica sera della trentacinquesima giornata, la Juventus espugna il Franchi battendo la Fiorentina per 1-2. Nonostante lo schiacciante possesso palla, i Viola si sono dovuti inchinare dinanzi ad una Juventus sempre più Campione d’Italia (potrebbe diventarlo già domani in caso di non-vittoria del Napoli contro la Roma), che hanno portato a casa il risultato grazie alle reti di Mandzukic al 40′ (cross di Khedira, Pogba tocca di testa per il croato che con un piattone appoggia a rete); pareggio dei Viola all’80’ con Kalinic (errore di Bonucci, il croato della Fiorentina punisce Buffon con un destro a giro). Due minuti più tardi, Morata devia in rete su mischia in area partita da calcio d’angolo battuto da Pogba (minuto 82′). Ma non è ancora finita, perchè all’88’ l’arbitro assegna un rigore per la Fiorentina su presunta trattenuta di Cuadrado a Kalinic (immagini di Sky mostrano chiaramente che il croato si è lasciato cadere): Buffon para il rigore in due tempi, una mossa che potrebbe valere lo scudetto.

Leggi anche:  Final Six, Roma-Atalanta: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere campionato Primavera 1

Fiorentina Juventus 1-2: le voci dei protagonisti

MASSIMILIANO ALLEGRI, ALLENATORE JUVENTUS: “CE LA SIAMO UN PO’ INCASINATA NEL FINALE, MA BELLA PARTITA” – Intervistato da Mediaset, l’allenatore della Juventus commenta così la prestazione della sua squadra: “Domani facciamo allenamento, rientriamo a Torino e poi ci prepariamo per la gara contro il Carpi. Mancherà un punto se domani il Napoli dovesse vincere, non era facile vincere a Firenze. La Fiorentina ha avuto tante occasioni perché abbiamo scatenato noi il casino, altrimenti avremmo potuto chiuderla senza rischi. Ma ci sono i meriti della Fiorentina e di questo gruppo che ha iniziato male, ma ha fatto una rincorsa incredibile. Ci manca un punto alla matematica ma vincere questa gara è molto importante”.

PAULO SOUSA, ALLENATORE FIORENTINA: “BRUCIA PERDERE COSì, MA E’ STATA UNA BELLA PARTITA” – Ai microfoni di Sky Sport, l’allenatore portoghese analizza così la prova dei Viola dopo la sconfitta contro la Juventus: “Brucia tanto, perchè è stata una bella Fiorentina con un bell’atteggiamento e propositiva. La Juventus è tatticamente perfetta e con la cultura vincente, vincere gare così avrebbe dato maggior consapevolezza. Brucia tanto perdere oggi, il nostro stato d’animo è questo. Non conta solo la tecnica, ma anche le emozioni e prendere le scelte giuste, controllare e passare bene. In tanti momenti di questa stagione ciò non è successo. Calo di tensione? E’ stato un campionato diverso anche per me. Competere contro squadre e colleghi così bravi che ti mettono in difficoltà non è semplice. Devi sempre trovare qualcosa di nuovo, ho speso diverse energie assieme alla società per dar continuità e crescita. Sicuramente devo crescere in questo, sicuramente c’è la possibilità per migliorare”.

Leggi anche:  Ranking Atp maschile aggiornato al 22/06: Berrettini si avvicina a Federer, Musetti tra i primi 60
  •   
  •  
  •  
  •