Anticipo Bundesliga 29ª giornata: Hertha Berlino Hannover 2-2

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

hertha

HERTHA BERLINO HANNOVER 2-2

Una vittoria in casa contro l’ultima della classe avrebbe lanciato l’Hertha Berlino verso una solida conferma del terzo posto valido per la Champions League, ma il compito dei biancoblu si è rivelato molto più complicato del dovuto contro una squadra che aveva perso 10 delle ultime 11 gare di Bundesliga.
All’Olympiastadion di Berlino la gara per i padroni di gara si era messa subito in discesa con il vantaggio dopo 3 giri d’orologio del solito Ibisevic (arrivato a quota 9 gol in questo torneo), bravo ad anticipare Zieler con un tocco di esterno destro sul cross dalla sinistra di Plattenhardt.
La risposta degli ospiti è immediata, e al 6′ Schmiedebach colpisce il palo con un tiro al volo sugli sviluppi di un corner. E’ il preludio del pareggio, che arriva al 18′: Schmiedebach libera di tacco il giapponese Kiyotake che manda Sobiech in gol.
Nella ripresa il protagonista è ancora Schmiedebach: al 58′ il centrocampista dell’Hannover si libera di due avversari con un palleggio acrobatico, serve Karaman che sulla sinistra entra in area e chiude il triangolo con il numero 8 che di sinistro manda la palla in porta dopo aver colpito il palo.
Al 72′ l’Hertha riprende in mano la partita con il suo uomo più rappresentativo, l’ivoriano Kalou, che servito da Schieber prima incespica sul pallone e poi con freddezza segna il gol del definitivo 2-2 (il 14° della sua straordinaria stagione).
Arriva così solo un pareggio per l’Hertha di Dardai che si porta ad un +4 temporaneo su Borussia Monchengladbach e Bayer Leverkusen, rivali per il terzo posto, impegnate rispettivamente contro Ingolstadt e Colonia.
La retrocessione per l’Hannover invece sembra dietro l’angolo, con il terz’ultimo posto valido per lo spareggio lontano 9 punti a cinque giornate dal termine della Bundesliga.

HERTHA BERLINO HANNOVER 2-2 – IL TABELLINO

HERTHA  BERLINO (4-4-2): Jarstein; Pekarik, Stark, Langkamp, Plattenhardt; Skjelbred, Cigerci (71′ Schieber), Weiser (57′ Darida), Haraguchi; Ibisevic, Kalou.
Allenatore: Pal Dardai.

HANNOVER 96 (4-2-3-1): Zieler; Sakai, Milosevic, Anton, Prib (79′ Sorg); Schmiedebach, Sané; Bech (54′ Karaman), Kiyotake, Sarenren-Bazee (73′ Gülselam); Sobiech.
Allenatore: Daniel Stendel.

Marcatori: 3′ Ibisevic (He)), 18′ Sobiech (Ha), 58′ Schmiedebach (Ha), 72′ Kalou (He).

Ammoniti: Bech (Ha), Kalou (He), Sarenren-Bazee (Ha), Weiser (He), Langkamp (He), Schmiedebach (Ha), Gülselam (Ha).

Arbitro: Benjamin Brand.

  •   
  •  
  •  
  •