Borriello show per la rimonta dell’Atalanta, poi entra Totti e trova il pareggio alla fine

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

142158522-9652624c-7d35-4869-ad15-c44e3be01390
Bellissimo ed emozionate 3 a 3 a Bergamo: 4 goal in in 14′ per il 2 a 2 a fine primo tempo. Nel secondo tempo l’ex Borriello porta l’Atalanta sul 3-2, ed infine Totti in extremis evita la sconfitta i giallorossi, che guadagnano un punto dal Napoli ma vedono il vantaggio sull’Inter assottigliarsi a quattro lunghezze. Questi gli episodi più significativi dell’anticipo della domenica a pranzo. Partita dai mile volti a Bergamo, con la Roma che dilapida un vantaggio di due reti (Digne, Nainggolan), subisce il break orobico (anche D’Alessandro in gol) e infine si salva.

Ancora una volta è lui però a meritarsi la copertina. In molti, a Trigoria compresa, lo bollavano come giocatore finito, addirittura zavorra per le faccende giallorosse: Francesco Totti oggi però, ha dimostrato di dare una scossa vera e propria dal momento del suo ingresso in campo nel finale dalla bollente partita di Bergamo contro un’Atalanta dall’argento vivo addosso. Il Pupone ha pennellato calcio per poi trovare la splendida rasoiata d’esterno destro che ha evitato alla Roma una sconfitta che sarebbe stata a dir poco preoccupante, dopo il pareggio interno contro il Bologna. Dopo l’iniziale vantaggio per due reti allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia, gli uomini di Spalletti si sono persi per strada, prestando il fianco alla rimonta orobica autografata dalla doppietta dell’ex dal dente avvelenato Marco Borriello e dal prodotto del vivaio giallorosso D’Alessandro. Per fortuna dei giallorossi, a quattro minuti dal termine c’è stato il timbro del capitano, che ha regalato alla Roma un buon -5 dal Napoli, ma al contempo ha fatto sì che l’Inter di Mancini sia solo a 4 lunghezze. La partita di oggi ha inoltre certificato l’ennesima partita sbiadita di Edin Dzeko, che ha fallito almeno due clamorose occasioni.

Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese

La cronaca della partita porta ad un break della Roma in avvio, con l’Atalanta spaurita: Digne triangola meravigliosamente con Perotti, trafiggendo l’incerto Sportiello con un destro radente. Pochi minuti più tardi Nainggolan conclude nel migliore dei modi un contropiede da manuale su assist di Salah. 2-0 e pratica archiviata? Nemmeno per sogno! L’Atalanta risorge dalle ceneri e approfitta del black out della Roma: D’Alessandro capitalizza l’assist di Gomez, Borriello è imperioso nello stacco aereo da corner dello stesso Papu. Il tutto in soli 14 minuti di gioco.

Inizia il secondo tempo e l’Atalanta si mostra dominante per lunghi tratti del match: Borriello in avvio brucia sul tempo un addormentato Zukanovic e gira in rete il suggerimento di uno scatenato Papu Gomez. Sul punto di affondare, la Roma riemerge grazie all’eterno capitano Francesco Totti, subentrato al posto di un impalpabile De Rossi: il “dieci” infila in buca d’angolo un pallone vagante ed evita la bruciante sconfitta esterna alla banda Spalletti. Un dato interessante dice che con la doppietta di oggi, Marco Borriello ha segnato nelle ultime 3 occasioni in cui ha affrontato la Roma in Serie A.

Leggi anche:  Romero sposa l'Atalanta: "Voglio rimanere a Bergamo: non vedo l'ora di essere riscattato. Su Gasperini..."

Il tabellino

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Masiello, Toloi, Paletta, Dramè; Kurtic, Migliaccio, Freuler; D’Alessandro (75′ Raimondi), Borriello (84′ Pinilla), Gomez (91′ Brivio) Allenatore: Reja

Roma (4-3-3): Szczesny; Rudiger, Zukanovic (54’ El Shaarawy), Manolas, Digne (33’ Emerson); De Rossi (78′ Totti), Nainggolan, Florenzi; Salah, Dzeko, Perotti. Allenatore: Spalletti

Arbitro: Irrati

Gol: 33’ D’Alessandro, 37’, 50’ Borriello; 23’ Digne, 27’ Nainggolan, 85′ Totti

Note – Ammoniti: Masiello, Borriello, Raimondi, Kurtic, Paletta; Zukanovic, De Rossi, Manolas, Dzeko

  •   
  •  
  •  
  •