Carpi Sassuolo 1-3, le interviste agli allenatori

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

carpi-sassuolo

MODENA – Finisce per 1-3 il primo anticipo della trentunesima giornata di Serie a tra Carpi e Sassuolo disputato allo Stadio Braglia. Le reti sono state siglate da Sansone al 3′, pareggio del Carpi al 25′ con Gagliolo, al 36′ 1-2 dei neroverdi con Defrel, chiude le danze Acerbi al 75′. Con questo successo, il Sassuolo si porta a 49 punti, a -1 dal Milan: il sogno europeo della squadra di Di Francesco potrebbe avverarsi, mentre la squadra di Castori è sempre più verso la Serie B.

Carpi Sassuolo 1-3, le interviste agli allenatori.

EUSEBIO DI FRANCESCO, ALLENATORE SASSUOLO: “NON CI PONIAMO LIMITI, BELLA GARA” – Al termine della sfida dello Stadio Braglia, il tecnico neroverde commenta così la prestazione della sua squadra: “Mi aspettavo una partita dura, e così è stato. Sapevo che sarebbe stata una battaglia, contro una squadra che non molla mai ma che ci ha messo in difficoltà, solo sui calci piazzati dove eravamo consapevoli che avremmo sofferto la fisicità del Carpi. L’atteggiamento è stato quello giusto ed ora ci sono ancora 21 punti da poter conquistare. Noi dobbiamo avere l’obiettivo di conquistarli tutti, non dobbiamo porci limiti. Sarà difficile, ma proviamo a portare a termine questo obiettivo. Europa League? Sarebbe una bellissima soddisfazione per me, per la squadra e per la società. Sono sereno a Sassuolo, mi incontrerò presto con la società e ci sono buone possibilità che resti a Sassuolo. Carpi? Vi assicuro che sapevo di affrontare una squadra tosta. Nonostante il terzo goal è stata una partita in bilico fino alla fine. Io ho visto un bel Carpi, ma ho visto molto bene i miei ragazzi. Castori sta facendo grandissime cose”.

FABRIZIO CASTORI, ALLENATORE CARPI: “ABBIAMO REGALATO TRE GOAL” – Ecco le parole del tecnico carpigiano dopo la sconfitta subita dalla sua squadra contro il Sassuolo: “Oggi non abbiamo  fatto la partita giusta. Abbiamo commesso errori di concentrazione, i goal sono stati figli di nostri errori. Poi sbagliando anche davanti, la partita la perdi. Avevamo recuperato con il goal di Gagliolo. Oggi il Carpi non era attento come altre volte. Abbiamo regalato tre gol: errori di leggerezza, non di nervosismo, ma di poca attenzione. Forse la sosta ha influito, ma è difficile capire così a caldo. Una partita storta dopo due vittorie poteva capitare. Ora recuperiamo la nostra fisionomia, la nostra peculiarità. Il Sassuolo ha giocato benissimo, ma noi abbiamo servito 3 reti su un piatto d’argento”.

  •   
  •  
  •  
  •