Conferenza stampa di Allegri: “Dobbiamo restare concentrati”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Foto Agenzia Bruno Peruzzini


Conferenza stampa di Allegri, tecnico della Juventus campione d’Italia per la quinta volta consecutiva, come la stessa Vecchia Signora ha saputo fare dalla stagione 1930-1931 a quella 1934-1935 (spetta poi al Bologna il campionato seguente) e come ha fatto il grande Torino dalla stagione 1942-1943 alla stagione 1948-1949 (nella stagione 1943-1944 la Guerra fermò il campionato di calcio italiano). Cinque scudetti di fila, una sfilza di record abbattuti, ma il tecnico dei bianconeri predica ancora il suo mantra, durante la conferenza stampa di oggi. Il tecnico toscano non nasconde la sua gioia: “È un bell’effetto, abbiamo fatto una grande rimonta. È molto difficile vincere 24 partite su 25, faccio i complimenti a tutti, alla società e agli otto giocatori della rosa che hanno vinto cinque scudetti di fila. Ci sono tre partite e dobbiamo restare concentrati, perché poi c’è la Coppa Italia”.

Domani la Juventus giocherà contro il Carpi, la prima gara da campioni e per l’appuntamento il tecnico anticipa che “chi deve rifiatare rifiaterà, chi ha giocato meno darà il massimo”. Una gara quindi da affrontare con la migliore condizione mentale, anche se ci sarà un certo turn over: giocheranno infatti ancora Rugani, Zaza e Morata la probabile coppia d’attacco e forse qualche innesto a centrocampo per far rifiatare chi ha giocato di più.

Leggi anche:  Final Six, Juventus-Empoli: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere campionato Primavera 1

Da poche ore la Juventus ha annunciato il riscatto di Lemina, per 9,5 milioni di euro: “È giovane e ha avuto problemi, ma quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene. Abbiamo fatto bene ad acquistarlo”. Oltre quindi alla fiducia della società, è arrivato anche il parere positivo di Allegri che punta molto sul giovane centrocampista francese. Sempre in tema mercato, il tecnico evita cosi la domanda fatidica: “Ci sono tanti buoni giocatori in Italia e fuori, la società si sta muovendo. Il mercato sarà strano perché c’è l’Europeo”.

Il dictat del tecnico rimane sempre lo stesso, la concentrazione: “Queste partite vanno sfruttate per migliorare il gioco. Bisogna restare concentrati per il Milan”. La testa dell’ambiente è proiettata tutta verso la finale di Coppa Italia contro il Milan, avendo già conquistato lo scudetto, ma Max sottolinea come ogni partita di questo ultimo scorcio di campionato serve per migliorare sempre più.

Leggi anche:  Final Six, Roma-Atalanta: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere campionato Primavera 1

Infine, Allegri parla di Rugani (“deve ancora crescere, diventerà un gran giocatore”), Sturaro (“in questo periodo avrà più spazio, è cresciuto molto e deve continuare cosi”) e Morata (“mi dispiacerebbe perderlo, spero resti alla Juve”).

  •   
  •  
  •  
  •