Furia Stellone: “Arbitraggio scandaloso, contro il Chievo abbiamo giocato in 9 contro 12”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

stellone
Al termine della partita che ha visto il Frosinone perdere per 5-1 sul campo del Chievo Verona, l’allenatore dei ciociari Roberto Stellone si è lasciato andare ad uno sfogo contro l’operato dell’arbitro Carmine Russo di Nola.
Il Frosinone, passato in vantaggio dopo 5′ con Daniel Ciofani, ha giocato dal 17′ del primo tempo in inferiorità numerica per l’espulsione del difensore albanese Ajeti per un fallo scomposto a centrocampo. Il Chievo con l’uomo in più ha trovato il gol del pareggio al 36′ con Floro Flores, per poi passare in vantaggio dal dischetto in apertura di ripresa dopo l’assegnazione di un calcio di rigore per una trattenuta di Pavlovic su rigore.
Dal 52′ il Frosinone si è ritrovato a giocare in nove uomini per l’espulsione del ghanese Chibsah, punito con il doppio giallo per un tocco di mano in realtà involontario che ha spianato la strada alla goleada dei padroni di casa, che mai in Serie A avevano segnato 5 gol in una sola partita.
Questa sera usciamo dal campo arrabbiati, abbiamo contestato ogni decisione dell’arbitro dall’inizio alla fine della partita. A mio avviso c’era un rigore a nostro favore per un fallo su Soddimo dopo appena un minuto, poi ci siamo ritrovati in dieci per un espulsione esagerata di Ajeti, che è entrato con irruenza ma senza fare male. Poi il secondo rosso su Chibsah non voglio neanche commentarlo, il mio calciatore tocca la mano con il braccio attaccato al corpo. Per non parlare del rigore assegnato agli avversari, se fischiassero tutti i falli di questo genere in area ci sarebbero quattro rigori a partita. Questa sera non possiamo parlare di nulla nulla, è impossibile giudicare il match e polemizzare non serve a nulla. Non vorrei fare la battuta sul fatto che abbiamo giocato in nove contro dodici, ma la faccio. Subiamo torti arbitrali dall’inizio del campionato, ma i miei ragazzi continuano a correre e a dare l’anima in campo. Il Palermo è avvisato: domenica al Matusa avremo voglia di rifarci del torto subito”, ha dichiarato Stellone a fine gara.

CIOFANI – Anche il difensore Matteo Ciofani nel post-partita è apparso amareggiato per le decisioni arbitrali di Russo: “Siamo delusi, c’è tanta rabbia in noi anche perchè stiamo bene dal punto di vista fisico ma oggi abbiamo finito la nostra partita all’inizio del secondo tempo. Non mi va di giudicare l’operato dell’arbitro, dobbiamo solo pensare a battere il Palermo a tutti i costi”.

  •   
  •  
  •  
  •