Il Napoli fa appello, ecco come dimostrerà che Higuain voleva proteggersi da Irrati

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

la difesa del Napoli per salvare Higuian
Napoli è in fermento, Napoli urla allo scandalo. Hanno decapitato il loro re, hanno privato il popolo del loro condottiero, per questo si grida allo scandalo e si alimentano polemiche su polemiche. Le illazioni si sprecano, il caso Bonucci è stato nuovamente tirato in ballo come pietra dello scandalo dello strapotere Juve a livello arbitrare. Come se a loro tutto fosse concesso.
Riguardo al caso del derby tra Juve e Toro, probabilmente l’espulsione ci sarebbe stata. La protesta del difensore è stata reiterata e concitata, ma non ci troviamo certo di fronte alla madre di tutti gli scandali. E’ stato un episodio controverso, è fuor di dubbio che la Juve sia stata aiutata in quel match ma la cosa finisce qui, anche i tifosi azzurri non dovranno far molta fatica ad ammettere che il Tricolore alla Juve è cosa giusta.
Il caso Bonucci non è il caso Juliano-Ronaldo, per capirci. Non è l’emblema di un sistema corrotto, ma semplicemente un episodio rivedibile. Gli arbitri sono uomini e interpretano certe sfumature di comportamento in maniera più o meno soggettiva. Rizzoli non voleva incattivire il match e ha tollerato più di quanto fosse comprensibile tollerare, ha sbagliato ma non è certo un fatto clamoroso.
Napoli deve essere orgogliosa del campionato che ha fatto, si è trovato di fronte una super Juve, un tritasassi che non ha lasciato possibilità di replica.
Non è bastato un super Higuain, ma ora basterà un Manolo Gabbiadini a conservare la seconda piazza o il crollo sarà totale? De Laurentiis sa che la squadra è in difficoltà e spera di poter disporre del Pipita nel match decisivo contro la Roma.
Un’altra sfida decisiva contro una romana, l’anno scorso la Lazio aveva espugnato il San Paolo difendendo così l’ultima piazza utile per la Champions, ora sarà lotta all’ultimo punto per la medaglia d’argento. Per arrivare diretti in Champions, senza bisogno del playoff di agosto.

Leggi anche:  Salernitana-Atalanta probabili formazioni: novità per i nerazzurri in attacco

Napoli: ecco la strategia per riavere Higuian contro la Roma
Il Napoli dovrà fare a meno del suo bomber nei match contro Verona, Inter, Bologna e Roma, si sta lavorando per ottenere almeno lo sconto di un turno. Il legale Mattia Grassani sta preparando in queste ore il ricorso in Corte Sportiva d’Appello: l’avvocato tenterà di dimostrare che Gonzalo ha appoggiato le mani sul petto del direttore di gara nel tentativo di proteggersi. Proverà a portare avanti questa tesi con l’ausilio di un fermo immagine che dimostra come la testa dell’arbitro Irrati, a differenza di quella di Higuian, sia protesa in avanti.
L’altra accusa piovuta sul centravanti del Napoli e di aver usato un’espressione offensiva verso il direttore di gara, se si riuscisse a mutare il termine “insulto” in espressione “irriguardosa”, allora sarebbe possibile ottenere un ulteriore sconto.
Il Napoli spera di veder ridotta la squalifica da quattro a tre giornate, non sarà facile ma a Castel Volturno sono fiduciosi. Il ricorso verrà formalizzato entro la fine della prossima settimana: Gonzalo Higuian scalda i motori in vista del big match contro la Roma? Vedremo!
Napoli vuole il suo re.

  •   
  •  
  •  
  •