Lazio, il derby degli addii

Pubblicato il autore: David Di Castro Segui

Pioli-Candreva-Anderson
Sarà un derby particolare quello di Roma che domani si disputerà allo Stadio Olimpico. Lo sarà al di là della classifica, del gioco, della strategia. Probabilmente né tecnici, né calciatori, né pubblico, vorrebbero che una simile gara si disputasse in questo specifico momento della stagione. Tutti hanno tutto da perdere. I tre punti in palio, infatti, alla luce della situazione servono a poco sia alla Roma che alla Lazio, ma tant’è. Sarà il derby del pubblico assente (almeno queste sono le previsioni) e sarà con ogni probabilità la stracittadina degli addii. Soprattutto in casa Lazio, saranno davvero molti i biancocelesti che disputeranno il proprio ultimo derby in maglia laziale.
L’addio di Pioli sembra ormai scontato dopo gli insuccessi di questa stagione: il tecnico della Lazio non ha saputo rinnovarsi, migliorare e dare seguito a quanto di buono fatto lo scorso anno, ma soprattutto non è stato in grado di gestire uno spogliatoio, spaccato prima ancora dell’inizio della stagione per via della storia della fascia di capitano.
E a proposito di fasce e di capitani, è certamente l’ultimo derby della lunga militanza laziale di Stefano Mauri e lo è quasi certamente per chi ha ereditato la sua fascia, ovvero Lucas Biglia. Per l’argentino, le sirene dei grandi club europei suonano da tempo e di fronte ad una grande offerta è praticamente certo che Lotito lo venderà. Stessa sorte, appare ormai probabile per un altro alfiere della Lazio degli ultimi anni, ovvero Antonio Candreva. Il nazionale azzurro è al centro di un’asta fra Milan ed Inter, con il Chelsea alla finestra. Probabile anche l’addio di Felipe Anderson: se il Manchester United fosse pronto a rinnovare, seppur in forma ridotta, l’offerta per il brasiliano, la Lazio non avrebbe dubbi nel lasciarlo andare. Matri tornerà alla Juventus, Klose appenderà gli scarpini al chiodo.
Certo anche l’addio alla Lazio per Mauricio, Gentiletti, Braafheid, Onazi e qualche altra seconda linea. E potrebbe essere l’ultimo, almeno per il momento, per Cataldi, per il quale si paventa la possibilità di un prestito nella prossima stagione.
La domanda è: con che spirito scenderanno in campo questi giocatori per la sfida di domani?

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,