Lega Pro: il prossimo anno sarà come una B2

Pubblicato il autore: Francesco Mafera Segui

Il campionato di Lega Pro della prossima stagione potrà essere definito senza alcun dubbio “Serie B/2”. Scopriamo insieme perchè

lega-pro
Un torneo che sarà costituito da autentiche corazzate, da società con una grande storia alle spalle, da tifoserie con numeri da serie A. Dalla Serie D, infatti, sono già state promosse squadre del calibro di Parma e Venezia. I ducali sono pronti a investire molto per puntare subito alla serie B per quella che sarebbe un’entusiasmante doppia promozione. Non sarà da meno neanche il Venezia del tecnico Favarin, così come ha dichiarato il direttore sportivo Giorgio Perinetti. Le sue parole, riportate da tuttocalciatori.net, sono state chiare: “se sarà possibile superare il tetto, ci adegueremo anche noi. I campionati si vincono con un mix di giovani ed esperti che hanno ancora voglia di dare.” Festeggia anche un’altra storica piazza del calcio italiano, come San Benedetto del Tronto, con la promozione in terza serie della Sambenedettese. I marchigiani mancavano all’appello da qualche stagione e adesso sono tornati tra i professionisti dove incontreranno le corregionali Ancona e forse ancora la Maceratese di mister Bucchi. 
Queste grandi piazze andranno ad aggiungersi ad altrettante già presenti quest’anno e che da ormai diversi anni sognano la “vera” serie cadetta. Tra queste il Pisa, il Foggia, il Lecce, l’Alessandria, il Cosenza, la Casertana. Insomma tutte le squadre che si apprestano a disputare i play off nella stagione in corso. Ma non ci dimentichiamo nemmeno di altre compagini blasonate e dai trascorsi importanti quali la Reggiana, l’Ancona, la Cremonese, il Messina, il Padova, e non ultimo Il Catania, che sta lottando per non retrocedere, e che nella prossima stagione, senza la spada di damocle della penalizzazione potrebbe tornare ad essere una delle  protagoniste assolute della categoria. A questa lista dobbiamo però ancora aggiungere altre 4 squadre, ovvero le possibili retrocesse dalla Serie B di quest’anno: anche qui spiccano nomi eccellenti come quelli di Livorno e Salernitana, squadre importantissime, che hanno alle spalle, in un passato neanche troppo remoto, diverse apparizioni anche nella massima serie. Il campionato di Lega Pro si prepara dunque a diventare una riserva affascinante di nobili decadute.

Leggi anche:  Juventus, Cristiano Ronaldo non si sbilancia: "Quello che verrà, sarà per il meglio. Ora sono concentrato sull'Europeo"

 

 

  •   
  •  
  •  
  •