Maurizio Zamparini accusa Verona e Frosinone. La risposta dei due club

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

news_img1_80770_zamparini-maresca
“Sul gol del Frosinone i giocatori del Verona si sono girati dall’altra parte. Dubbi sulla buona fede dei veneti? Ho già detto tutto. Voi guardatevi la partita. Il presidente Stirpe si può anche offendere. Ma io dico che se esiste la prova tv, che venga usata in questo caso. L’Hellas Verona si è quasi fatta da parte”. Parole pesanti, che portano la firma di Maurizio Zamparini, presidente di quel Palermo che, da ieri sera, è penultimo in classifica e seriamente a rischio retrocessione. Allusioni che non hanno lasciato indifferenti i due club chiamati in causa.

Il club scaligero, attraverso il proprio sito, così risponde:  “Alla luce delle stucchevoli dichiarazioni rilasciate dal presidente Zamparini il Verona respinge con sdegno le accuse mosse dal patron del Palermo. E lo invita a occuparsi delle problematiche interne al suo club e a non distogliere l’attenzione da quelle, evitando così di spendere energie in polemiche sterili e fini a se stesse”.

Più articolata, ma dal contenuto conforme, la nota diffusa dal club ciociaro:  “Il Frosinone Calcio S.r.l. ed il suo Presidente, Maurizio Stirpe – si legge – preso atto delle dichiarazioni rilasciate in data odierna dal Presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, nel corso di una trasmissione radiofonica nazionale, respingono, con sdegno e fermezza, il contenuto delle stesse, ritenendolo offensivo dell’intero movimento calcistico, della credibilità del giuoco del calcio, della scrivente società, dei propri tesserati e tifosi.

Affermazioni come quelle in commento, a maggior ragione nel momento storico in cui si collocano, alimentano, gratuitamente, sospetti e ombre che il calcio italiano, i suoi dirigenti e tutti gli addetti ai lavori non meritano.

Il Frosinone ed il suo Presidente dicono no a qualsivoglia illazione e strumentalizzazione dei risultati conseguiti sul campo, frutto esclusivamente degli sforzi e del lavoro che con serietà, ogni giorno, la società profonde, invitando il Sig. Zamparini, qualora disponga di prove circa le affermazioni rese, a rivolgersi agli organi interni alla giustizia sportiva, segnatamente la Procura Federale.

Ciò doverosamente chiarito, il Frosinone Calcio S.r.l. ed il suo Presidente, Maurizio Stirpe, comunicano sin d’ora che tuteleranno le proprie ragioni,  il buon nome e l’immagine della società e dei tesserati in tutte le sedi, ordinarie, civili e penali, nonché sportive, competenti”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile