Milan, Brocchi nuova vittima del carnefice Berlusconi?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

11
“Saturno che divora i suoi figli” è uno straordinario dipinto del pittore spagnolo Francisco Goya, rappresenta un tema mitologico: il dio Saturno, essendogli stato profetizzato che uno dei suoi figli lo avrebbe soppiantato, era solito divorarli al momento stesso della loro nascita.BERLUSCONI CANNIBALE.  Questo, tolti i tratti di cannibalismo alla Hannibal Lecter, è quello che sta succedendo al Milan da tre anni a questa parte, Berlusconi veste i panni di Saturno e i vari allenatori quelli dei poveri figli divorati. Sinisa Mihajlovic era stato presentato al  Milan come il miglior acquisto del calciomercato estivo rossonero, definizione che è resistita lo spazio di qualche giornata.DOPO MILAN – NAPOLI SI E’ ROTTO QUALCOSA.  L’idillio, se mai c’è stato, tra il serbo e Berlusconi si è già di molto incrinato la sera dello scorso 4 ottobre, in occasione del rovescio interno contro il Napoli di Sarri, uno 0-4 che fece aumentare i rimpianti dei dirigenti del Milan per non aver assunto l’ex tecnico dell’Empoli. Di lì in poi c’è stato un susseguirsi di punzecchiature e frecciate tra i due, fino alla rottura definitiva di questi giorni. Una rottura giunta come un fulmine a ciel sereno, visto che il Milan aveva giocato un partita piàù che buona contro la Juventus quasi imbattibile di questo periodo. COME SEEDORF E INZAGHI. Dopo Seedorf e Inzaghi, Mihajlovic è stato l’ennesimo allenatore sedotto e abbandonato da Berlusconi, stanco di non veder la propria squadra praticare il “giuoco” offensivo da sempre a lui gradito. Anche i due ex campioni rossoneri sono stati divorati da Berlusconi in pochi mesi, avendo comunque a disposizione una squadra lontana anni luce da quelle che hanno scritto le pagine leggendarie della storia rossonera.
TOCCA A BROCCHI, PER ORA. Ora tocca a Cristian Brocchi, oramai ex allenatore della primavera milanista che ha svolto un lavoro più che egregio in questi anni al Vismara, tanti da portare due suoi pupilli, Donnarumma e Calabria, fino alla prima squadra. Brocchi ha schierato le sue squadre con il 4-3-3 o con il 4-3-1-2, nei primi allenamenti a Milanello è stato provato quest’ultimo modulo con Bonaventura alle spalle di Balotelli e Bacca. Brocchi ha a disposizione sei giornate di campionato più la finale di Coppa Italia contro la Juventus per dimostrare di essere all’altezza del ruolo che gli è stato assegnato. TANTE SCELTE SBAGLIATE. Berlusconi ha dichiarato che con Mihajlovic il Milan giocava malissimo e che la scelta di Brocchi, seppur impopolare, è stata fatta per il bene del Milan. A dir la verità negli ultimi quattro anni si fatica a capire quali scelte siano state fatte davvero per il bene del Milan, trattenere Pato per non prender Tevez? cacciare 4 allenatori in 4 anni? delegittimare la figlia Barbara in favore di Galliani? Sbandierare Urni et Orbi  una trattativa fantasma con il sedicente Mister Bee? presidente ci dica, quale sarò il prossimo figlio che divorerà? Brocchi almeno già sa che se non dovesse essere confermato tornerà ad allenare la Primavera, il neo allenatore del Milan ha bisogno dell’aiuto di tutti, forse anche di qualcosa dall’alto, ma non del Dio Saturno.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile
  •   
  •  
  •  
  •