Milan: weekend a tinte rossonere, ma su altri campi!

Pubblicato il autore: federica di bartolomeo Segui

Calciomercato MilanTanto Milan in questo weekend calcistico, peccato però che a rendersi protagonisti non siano stati  gli undici titolari scelti da Mihajlovic per scendere in campo contro l’Atalanta, ma ex rossoneri. Il destino a volte fa grossi scherzi: mentre il club di via Aldo Rossi, infatti, cadeva sotto i colpi di Pinilla e del Papu Gomez a Bergamo, scatenando una nuova tempesta su allenatore e squadra, vari ex si sono messi in mostra su altri campi.
Partiamo dal tasto dolente i giocatori girati in prestito o ceduti ad altre squadre di Serie A.

Stephan El Shaarawy al 15′ minuto sblocca il derby della Capitale con un colpo di testa.
Il Faraone aveva già segnato in una stracittadina: Milan-Inter del 2013 (derby meno fortunato perchè dopo la sua prodezza ci aveva pensato Schelotto a riportare il risultato in parità) e con questi due gol entra di diritto nella classifica dei giocatori che hanno segnato in entrambe le stracittadine delle città più grandi. Dopo la sfortunata scorsa stagione costellata da infortuni e la parentesi non troppo rosea al Monaco, l’italo-egiziano a Roma sembra essere rinato: ben 6 le reti collezionate in 685 minuti giocati. Il popolo rossonero non può fare altro che guardare e rimpiangere, perchè nonostante il giocatore sia in prestito, l’esperienza di El Shaarawy al Milan può dirsi conclusa. Considerando infatti il rendimento del Faraone e il prezzo accessibile del suo cartellino (12 milioni di euro) la Roma dovrebbe riscattarlo a titolo definitivo.
Fernando Suso, suoi tre dei quattro gol del Genoa contro il Frosinone.
Arrivato dal Liverpool nella scorsa stagione, tra infortuni e gerarchie non ha trovato molto spazio in rossonero, il giocatore era finito ai margini del progetto di Mihajlovic, inevitabile quindi la scelta di mandarlo in prestito al Genoa. La parabola di Suso ricorda tanto quella di Niang con la maglia del Grifone e il Genoa sembra confermarsi una cura per i rossoneri sottotono. Il futuro di Suso è ancora incerto, si vocifera che il Milan voglia utilizzarlo come pedina di scambio per arrivare a Pavoletti, ma se dovesse continuare a segnare magari i piani dei rossoneri potrebbero cambiare.
Valter Birsa, autore del terzo gol del Chievo contro il Palermo.
L’ex rossonero è stato ceduto al Chievo a titolo definitivo la scorsa estate dopo aver già giocato un anno in prestito nel club clivense. Il centrocampista sloveno nel Milan non è mai riuscito a emergere solo due i gol segnati in 15 presenze ai tempi di Allegri, dopo aver chiuso a quota zero reti lo scorso campionato, in questa stagione si sta prendendo non poche soddisfazioni: 31 presenze, 7 assist e sei gol, l’ultimo proprio ieri contro il Palermo.

A El Shaarawy, Suso e Birsa si può aggiungere anche Acerbi, sua la terza rete del Sassuolo nell’anticipo di sabato contro il Carpi. E se si considera che il Sassuolo è il diretto avversario del Milan per il sesto posto, il gol dell’ex ha un sapore ancora più amaro.
A rovinare il weekend del Milan ci hanno pensato anche gli ex che militano nei vari campionati stranieri, a segno infatti tra sabato e domenica PatoIbrahimovic, Torres, Van Ginkel e Paloschi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: