Napoli, vendere Higuain per diventare grandi

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

gonzalo-higuainLa sceneggiata di domenica scorsa a Udine, con relativa maxi squalifica, non intacca certo la straordinaria stagione che sta vivendo Gonzalo Higuain con la maglia del Napoli. El Pipita ha segnato 30 reti dopo 31 giornate, trascinando gli azzurri di Sarri nella disperata rincorsa alla Juventus in campionato. HIGUAIN COME CAVANI. Numeri da record per Higuain che a Napoli non si vedevano dai tempi di Cavani, altro sudamericano  che fece benissimo con la maglia azzurra sotto la gestione Mazzarri. Come è noto Higuain ha una clausola rescissoria di 94 milioni di euro, che il presidente Aurelio De Laurentis vorrebbe alzare a oltre 100 milioni, una cifra enorme solo a portata di sceicco. Il Napoli è concentrato sulla rincorsa alla Juventus, ma anche sulla difesa del secondo posto dagli assalti della Roma di Spalletti( il 24 aprile c’è Roma – Napoli). SECONDO POSTO DA DIFENDERE. Il posto d’onore in campionato garantisce l’accesso diretto alla Champions League, evitando il pericoloso preliminare di Agosto, da giocare con tanti giocatori reduci da Europei e Coppa America. Una volta conquistata  la Champions diretta De Laurentiis e Giuntoli dovranno fare dei ragionamenti su una possibile cessione di Higuain, sul quale potrebbe scatenarsi un’asta di cui gioverebbero molto le casse del club partenopeo.  Nell’estate del 2013 la cessione di Cavani al Paris Saint Germain, per oltre 60 milioni, permise al Napoli di comprare giocatori fondamentali nell’ultimo triennio come lo stesso Higuain, Callejon, Mertens e Albiol.100 MILIONI PER UN NAPOLI PIU’ FORTE.  I 100 e passa milioni che il Napoli incasserebbe dalla cessione di Higuain permetterebbe al Napoli di aumentare la qualità e la quantità della rosa da mettere a disposizione di Sarri per la prossima stagione carica di impegni. Higuain compirà 29 anni il prossmi dicembre, non è certamente vecchio, però sembra difficile che possa ripetere questa favolosa stagione in un campionato duro e stressante come solo la Serie A italiana sa essere. L’eventuale club che acquisterebbe l’ex bomber di River Plate e Real Madrid dovrebbe versare l’intera somma della clausola rescissoria in un’unica soluzione do pagamento. Questo darebbe al Napoli un’ottima base di liquidità per agire al meglio nella prossima sessione di calciomercato, proprio come avvenne dopo la cessione di Cavani.
Il Napoli in questa rush finale della stagione sta scontando il calo di qualche suo uomo chiave, come Allan e Callejon, che hanno rifiatato poco o nulla durante tutto l’arco del campionato. Con una Champions da onorare al massimo, il Napolo ha bisogno di acquisti in tutti i reparti permettendo a Sarri di effettuare un po’ di turnover, per non far arrivare i giocatori spremuti come si sta notando in queste ultime partite. NERVOSISMO SARRI.  A proposito di Sarri, il contratto del tecnico  toscano è in scadenza il prossimo giugno, il rinnovo tanto auspicato ancora non è arrivato, forse anche questo ha fatto aumentare il già eccessivo nervosismo delle ultime settimane del mister partenopeo. Ci sono ancora sette giornate di campionato, Higuain sarà assente nelle prossime quattro, forse può essere già una buona occasione per capire se il Napoli può pensare di privarsi del suo formidabile bomber già per il prossimo anno.

Leggi anche:  Le Azzurre che spettacolo. In Croazia conquistano il secondo successo nelle qualificazioni mondiali
  •   
  •  
  •  
  •