Pistoiese-Teramo, Bertotto suona la carica: “Dovremo essere più motivati di loro”

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Pistoiese-Teramo
si giocherà sabato 23 Aprile alle ore 17 allo stadio Melani, una gara fondamentale da cui passa buona parte della salvezza arancione, non sarà facile avere la meglio sugli abruzzesi, ma domani gli arancioni dovranno sfoderare una grande prestazione, per conquistare la vittoria.

La Pistoiese rinvigorita dalla “cura Bertotto”, ha passato una settimana più rilassata rispetto alle precedenti, dopo la vittoria di Arezzo la classifica fa meno paura, anche se ci vorranno presumibilmente almeno 5 punti per ottenere la salvezza, anche se ne potrebbero bastare anche 4.
La Pistoiese 11° in classifica con 33 punti in coabitazione con la Lucchese, arriva alla sfida di domani, con i rientri certi di Colombo e Petriccione, mentre Rovini e Priola non saranno della partita.
Il Teramo è in un gran momento di forma, occupa l’ottava posizione in classifica con 42 punti (anche 3 punti di penalizzazione per gli abruzzesi), non ha più obiettivi in questa stagione, ma sta onorando alla grande il finale di stagione, arriva da otto risultati utili consecutivi, Vivarini a Pistoia dovrà fare a meno dell’attaccante Le Noci a causa di un problema muscolare, per il resto squadra al completo.

Leggi anche:  Sky o Eleven Sports? Dove vedere Brasile-Perù in tv e in streaming, Copa America 2^ giornata

In conferenza stampa mister Bertotto presenta la gara: “La differenza dovranno farla le motivazioni e spero vivamente che le nostre siano superiori alle loro. L’approccio alla gara dovrà essere il medesimo che abbiamo avuto ad Arezzo, bisogna andare in campo con l’idea precisa delle nostre capacità, puntando alla vittoria”.

Prosegue il mister piemontese “Non sono né angosciato né preoccupato e come me i ragazzi, la nostra deve essere consapevolezza, e non pressione, di arrivare alla vittoria,questa squadra ha i mezzi per vincere la partita. Il 4-3-3 è un buon punto di partenza, ma i ragazzi sanno di poter modificare il loro approccio durante la gara. L’importante è dare un’idea di gioco finalizzato alla qualità, al possesso palla e alla verticalizzazione”.

Intanto ieri sera al circolo di Candeglia grazie alla splendida festa che ha organizzato il gruppo Cuori Arancioni, la Pistoiese ha festeggiato i 95 anni della propria storia, in una sala affollata e ricca di entusiasmo, è stata ripercorsa la gloriosa storia arancione, sperando di scrivere in futuro altre pagine importanti, un motivo in più per vincere domani e avvicinarsi alla salvezza, per programmare al meglio la prossima stagione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: