Rivoluzione Milan, Brocchi ne cambia 5, Josè Mauri titolare

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

originalDopo il deludente pareggio contro il Carpi a San Siro, il Milan sarà oggi di scena al Bentegodi contro un Verona che aspetta solo la matematica per sancire il ritorno in serie B dopo tre anni. Sono tante le assenze in casa Milan, che costringeranno Brocchi a cambiare mezza squadra rispetto a quella vista contro il Carpi. Squalificati Alex e Balotelli, fermi per infortunio Bertolacci e Bonaventura, recuperato in extremis Luiz Adriano. In difesa, davanti a Donnarumma, al fianco di Romagnoli ci sarà Zapata che sostituirà Alex, con Abate e Antonelli sulle fasce. Novità a centrocampo, dove, oltre al rientro di Kucka, ci sarà spazio per la prima da titolare di Josè Mauri, positivo il suo ingresso in campo contro il Carpi. C’è curiosità per la prova dell’italo- argentino prelevato in estate dal Parma, quasi mai utilizzato da Mihajlovic e ora promosso titolare da Brocchi. In avanti ci sarà Bacca, perdonato da Brocchi dopo lo sfogo post-sostituzione contro il Carpi. Insieme al bomber colombiano, dato l’assenza di Balotelli, ci sarà Jeremy Menez, preferito a Luiz Adriano alle prese con mille acciacchi. Alle spalle del suo Menex- Bacca agirà Keisuke Honda, titolarissimo con Mihajlovic, panchinaro fisso con Brocchi. Honda, in scadenza di contratto, ha grande voglia di dimostrare che la sua posizione migliore è quella dietro le punte e non quella che lo confina sull’out destro.
Il Milan ha un bisogno assoluto di tornare a casa da Verona con i tre punti in tasca, il Sassuolo è soltanto ad un punto di distacco. I rossoneri devono sia difendere il sesto posto e , allo stesso tempo. che cercare di avvicinare il quinto posto occupato dalla Fiorentina e distante sei punti. Il calendario per il finale di campionato è dalla parte dei rossoneri, ma se la squadra di Brocchi giocherà come contro il Carpi sarà dura ottenere tanti punti dalle ultime quattro giornate di campionato. Per non affidare tutte le speranze europee alla finale di Coppa Italia del 21 maggio contro l’inaffondabile Juventus, il Milan deve vincere oggi a Verona. La città scaligera e i finali di campionato fanno tornare alla mente brutti ricordi ai tifosi milanisti, ma quelli erano Milan che lottavano per vincere dei titoli, quelli di oggi è obbligato a vincere, ma solo per il sesto posto.

  •   
  •  
  •  
  •