Roma, contro l’Atalanta è vietato sbagliare, Spalletti con Totti dall’inizio?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

mercoledì da leoni di Francesco Totti

Dopo l’inatteso stop casalingo contro il Bologna, la Roma di Luciano Spalletti è attesa dalla trasferta di Bergamo contro l’Atalanta, match in programma domenica alle 12 e 30. SOLO LA VITTORIA PER LA ROMA. I tre punti saranno assolutamente d’obbligo per i giallorossi, che potranno sfruttare anche il fatto di scendere in campo conoscendo il risultato di Inter – Napoli, che si affronteranno sabato sera a  San Siro. Bergamo è uno snodo fondamentale per Spalletti e i suoi, l‘Atalanta si trova in una situazione piuttosto tranquilla di classifica, ma davanti al proprio pubblico vorrà cercare di dare il meglio contro una delle migliori squadre del campionato. DIMENTICARE IL BOLOGNA. Contro il Bologna la Roma ha comunque dimostrato di attraversare un buon momento di forma, solo i legni colpiti da Salah hanno impedito ai giallorossi di continuare a insidiare il Napoli nella corsa al secondo posto, che vale l’accesso diretto alla prossima Champions League. TOTTI SCALPITA. Nel match contro gli emiliani si è rivisto un grande Francesco Totti, l’ingresso in campo del capitano nella ripresa ha decisamente cambiato l’atteggiamento della squadra e Spalletti potrebbe anche schierarlo dal primo minuto conto i nerazzurri di Reja.TORNA NAINGGOLAN.  Spalletti non ha problemi di formazione, potendo contare su tutta la rosa a disposizione, fondamentale il rientro di Nainggolan dopo la squalifica. Con il belga a centrocampo dovrebbero esserci De Rossi, anche lui al rientro tra i titolari, e Pjanic, mentre in attacco c’è ancora qualche dubbio da sciogliere. Totti e Dzeko scalpitano dietro il tridente titolare Salah – Perotti – El Shaarawy. Spalletti potrebbe dare una chance al bomber bosniaco, in una partita che presumibilmente vedrà l’Atalanta chiudersi nella propria metà campo. ASSENZE ATALANTA. Reja deve fare i conti con la doppia squalifica di De Roon e Cigarini a centrocampo, assenze che costringeranno il tecnico friulano a rivedere lo schieramento tattico dei suoi.
RINCORSA AL NAPOLI. Come detto la Roma scenderà in campo sapendo già il risultato di Inter – Napoli, vincendo la squadra di Spalletti guadagnerà punti su una delle due o addirittura su entrambe. Il 24 aprile ci sarà Roma – Napoli , se i giallorossi vogliono ancora cullare sogni di secondo posto, devono restare nella scia degli azzurri di Sarri almeno fino a quella data. Secondo posto che mai quest’anno è molto importante da conquistare, visto che il playoff di Champions, in programma ad agosto, sarà disputato da squadre piene di reduci dagli Europei e dalla Coppa America.PRELIMINARE PERICOLOSO. A proposito di questo argomento la statistica è impietosa per le squadre italiane, negli ultimi 5 anni infatti solo il Milan di Allegri nel 2013 è riuscito a superare questo insidioso ostacolo verso la fase a gironi della Champions. 
ROMA DISTRATTA. Spalletti non vuole assolutamente mandare di traverso il pranzo domenicale ai tifosi giallorossi e conosce benissimo le insidie di queste partite di fine stagione. L’arrivo del primo caldo, la spensieratezza dell’Atalanta e soprattutto i cali mentali che spesso la Roma si concede durante le partite. I giallorossi subiscono gol consecutivamente da sei partite, un dato che sicuramente starà facendo riflettere Spalletti. Una squadra che vuole vincere o comunque stare ad altissimi livelli in Italia deve avere rima di tutto una difesa solida, il miglior attacco diverte ma in Italia la miglior difesa è la difesa, Juventus docet.

  •   
  •  
  •  
  •