Roma-Napoli, Spalletti in conferenza: “Campionato straordinario”

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

Roma Napoli, Spalletti: "Nessuna rivalità con Totti. Ho apprezzato moltissimo il suo messaggio"Luciano Spalletti si presenta ai microfoni della sala stampa carico, dopo la vittoria per 1-0 contro il Napoli, maturata grazie al gol segnato da Nainggolan nel finale.

“Vittoria maturata all’ultimo minuto soffrendo – esordisce –  meglio nel primo tempo, nella ripresa non riuscivamo più a essere corti. Loro stanno in grande condizione e riuscivano sempre a liberare la trequarti trovando l’uomo in grado di farci male. Hanno comandato il gioco. Chiaro che il risultato di pari forse sarebbe stato più giusto. Poi però quella grande giocata ci ha permesso di vincere. Abbiamo guadagnato questa vittoria con ordine, guadagnando centimetro dopo centimetro e abbiamo sfruttato al massimo le occasioni”.

Il secondo posto è solo a due punti. “Ora ovviamente dobbiamo crederci – dice – abbiamo fatto un grande lavoro, ma la stampa ha messo in evidenza altro, che gli fa più comodo. La squadra ha lavorato bene, in maniera parsimoniosa. Certo loro hanno un calendario migliore del nostro, ma sta a noi provarci. Abbiamo il vento in poppa e proviamo a dare l’ultima forzatura al campionato. Secondo me loro meritano questo posto e lo porteranno fino in fondo”.

Leggi anche:  Europei, Italia già agli ottavi: le possibili avversarie degli azzurri

Un campionato che se finisse in seconda posizione potrebbe essere eccellente. “Secondo me il nostro campionato è già straordinario – sottolinea – a questi giocatori do il merito di aver fatto un girone di ritorno speciale. Per come si sono allenati, per il carattere dimostrato. Se vinci fino in fondo vuol dire che i giocatori son pronti a portare a casa anche le briciole. Anche se non riuscissimo a raggiungere il Napoli abbiamo fatto una grande cosa”.

La squadra ha sofferto nei secondi 45′. “Mi sarebbe piaciuto un secondo tempo come il primo, ma loro sono stati bravi a evitarlo. Nella ripresa siamo stati meno corti, loro hanno aggiunto tanta qualità, anche grazie alle scelte nello sviluppo durante la partita. Noi ci siamo abbassati un po’, anche perché se gli davamo più corridoi liberi sarebbero diventati pericolosissimi. Abbiamo fatto benissimo la fase difensiva, abbiamo costruito abbastanza e alla fine siamo riusciti a concretizzare”.

Leggi anche:  Una grande Italia si qualifica agli ottavi di finale

Successo che galvanizza i giocatori. “E’ una vittoria che accresce la convinzione e la personalità della squadra. Si va agli allenamenti con un’energia mentale diversa, con una qualità maggiore. Anche per le tensioni che si sono nel nostro campionato, un torneo dove si va a folate”.

Infine una stoccata: “Io scelgo per la Roma. Per me può comandare chiunque, basta che si portino a casa i risultati. Poi certo, se durante la settimana si evitasse di creare inutili polemiche sarebbe meglio e buono per tutti. Sarebbe bello evitare video in cui si dà dello “stronzo” al sottoscritto”.

  •   
  •  
  •  
  •